Centenario Philips in Italia: Genova al centro dell’innovazione e digitalizzazione al servizio della salute

All'auditorium dell'Acquario di Genova la tavola rotonda sulla digitalizzazione come strada per sviluppare nuovi paradigmi di erogazione delle cure

Centenario Philips in Italia: Genova al centro dell’innovazione e digitalizzazione al servizio della salute

Si è tenuta ieri, presso l’auditorium dell’Acquario di Genova, la tavola rotonda “Innovazione tecnologica e digitalizzazione al servizio del sistema salute”, promossa da Philips nel contesto delle celebrazioni per i suoi 100 anni di presenza nel nostro Paese.

L’incontro, che ha visto la partecipazione di voci autorevoli quali: Marco Damonte Prioli, direttore generale Ospedale Policlinico San Martino, Guido Scorza, componente del Garante per la protezione dei dati personali, Antonio Uccelli, direttore scientifico Irccs Ospedale Policlinico San Martino, e Andrea Celli, managing director di Philips Italia, Israele e Grecia, è stato l’occasione per riflettere su come le nuove tecnologie digitali, e in particolare l’intelligenza artificiale, possano giocare un ruolo chiave per rendere la sanità del futuro sempre più efficiente, connessa e personalizzata.

Dalla discussione è emersa la necessità di far leva sulla digitalizzazione per sviluppare nuovi paradigmi di erogazione delle cure, con l’obiettivo di rendere l’assistenza più efficiente dal punto di visto clinico e operativo e vicina al paziente da un punto di vista territoriale, cogliendo le opportunità di sviluppo proposte dal Pnrr. Grazie all’IA e alla medicina computazionale sarà inoltre possibile sviluppare percorsi di cura sempre più personalizzati e analisi predittive. Questo approccio innovativo chiederà di ripensare ai modelli di business, dando maggior valore alle partnership e alla capacità dei diversi attori di fare sistema mettendo a fattor comune competenze, know-how, ricerca e infrastrutture tecnologiche.

«Celebrare i nostri 100 anni in Italia qui a Genova, sede del nostro Technology & Innovation Center dedicato all’imaging medicale, partecipando a un dibattitto sul futuro dell’assistenza sanitaria, è un onore e al tempo stesso una conferma di come, in un secolo di storia, Philips abbia saputo mantenere inalterata la propria capacità di contribuire all’innovazione dell’assistenza sanitaria − ha commentato Andrea Celli, managing director di Philips Italia, Israele e Grecia − Oggi, da protagonisti dell’health technology, il nostro impegno è di mettere le nostre tecnologie e la nostra visione al servizio dell’ecosistema salute, perché possa essere sempre più accessibile, più vicino alle persone, più digitalizzato e sostenibile».

Nel corso della sua lunga storia, Philips ha costantemente introdotto in ambito sanitario nuove tecnologie per la diagnostica, mettendo a disposizione dei clinici strumenti in grado di effettuare analisi sempre più precise e accurate.

Per creare quell’innovazione significativa che mette le persone al centro, dalla prevenzione alla diagnosi, dal trattamento fino alle cure domiciliari, l’azienda continua a investire oltre il 10% del fatturato in ricerca e sviluppo (la spesa da parte di imprese, istituzioni pubbliche e private, non profit e università italiane ha segnato una ripresa anche in Liguria): nel 2022 Philips è stata la principale azienda europea nella categoria MedTech e la seconda a livello mondiale per la presentazione di brevetti.

Il legame con Genova

Il Technology & Innovation Center di Philips a Genova, al servizio del mercato dell’imaging medicale, è un innovativo e moderno centro di competenze capace di gestire le attività del business healthcare IT non solo in Italia, ma in tutta Europa, Medio Oriente ed Africa. La struttura genovese è una delle più complete nel mercato dell’imaging medicale, erogando servizi di consulenza e formazione ad oltre 4000 professionisti nelle aree dedicate e offrendo supporto remoto a oltre 1500 clienti, che producono oltre 132 milioni di esami di imaging diagnostico ogni anno.

Il sindaco di Genova, Marco Bucci, intervenendo all’evento promosso da Philips Italia, ha sottolineato: «I 100 anni sono un traguardo incredibile per Philips. Siamo orgogliosi che una realtà mondiale come questa abbia trovato in Genova la sede ideale per sviluppare un’importante azione di business. Ormai Philips è presente qui dal 2019 ed è riuscita fin da subito a radicarsi nel nostro territorio. Non possiamo che essere felici della straordinaria ricaduta professionale e occupazionale che l’azienda ha portato nella nostra città. I migliori auguri a Philips per questi primi 100 anni, con la speranza che la collaborazione con Genova possa diventare sempre più importante».

L’intelligenza artificiale nell’imaging medicale 

Le soluzioni a supporto dell’imaging medicale di Philips consentono di connettere in totale sicurezza pazienti e operatori sanitari che fanno riferimento a diverse discipline, dalla radiologia alla cardiologia, fino alla anatomia patologica, facilitando la condivisione delle informazioni. Le applicazioni di analisi avanzata utilizzano l’intelligenza artificiale per aiutare il personale medico, fornendo approfondimenti clinici e migliorando la collaborazione tra i team.

Le soluzioni Philips consentono al personale sanitario di accedere con rapidità alla storia clinica del paziente, ad esempio referti diagnostici, annotazioni degli esami, anamnesi e immagini, il tutto con un notevole risparmio di tempo, anche attraverso il cloud.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here