Maps Group completa l’acquisizione di I-Tel

Con l'operazione il Gruppo rafforza la propria presenza nei settori telemedicina e multicanalità

Maps Group ha completato l’acquisizione di I-Tel srl, rilevando il rimanente 30% del capitale sociale.

La società ha sottoscritto ieri, 30 agosto, un accordo integrativo per l’acquisizione anticipata dal socio di minoranza Mmw srl della partecipazione residuale al 30% del capitale sociale di Informatica e Telecomunicazioni (I-Tel) e il contestuale perfezionamento dell’intera operazione.

L’accordo prevede la rinuncia delle rispettive opzioni di acquisto e vendita (put & call), configurate per essere esercitate successivamente all’approvazione del bilancio di esercizio di I-Tel al 31/12/2024, permettendo così la chiusura anticipata dell’operazione per complessivi 2.123.550 euro che saranno corrisposti secondi le seguenti modalità:

  • 500.000 euro in data odierna (30/8), con fondi immediatamente disponibili;
  • 623.550 euro al 30 aprile 2025.

L’importo complessivo corrisposto per la presente operazione è inferiore a quanto fino ad oggi previsto dall’applicazione delle regole che definivano le operazioni put & call.

Marco Ciscato, presidente esecutivo di Maps Group, dichiara: «L’acquisizione al 100% di I-Tel rappresenta un ulteriore slancio per consolidare la nostra posizione sul mercato della sanità, in un momento in cui è necessario dimostrare di essere più efficaci negli ambiti della telemedicina e della multicanalità, due asset sui quali puntiamo con ancora più determinazione. Rispondere a un’evoluzione rapida, con solizioni lungimiranti, significa innovare migliorando il presente, ma anche anticipare problemi e bisogni del futuro».

«Anticipare la conclusione di questa operazione ci offre, inoltre, la possibilità di finalizzare l’acquisizione della società a condizioni più favorevoli rispetto a quelle previste fino a oggi, migliorando le performance finanziarie del Gruppo nel medio periodo e contribuisce a renderci protagonisti in un settore strategico come quello della Digital Healthcare».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here