Formazione sul green ed economia circolare: Fondimpresa mette a disposizione 20 milioni

Il finanziamento viene assegnato, secondo l’ordine cronologico di presentazione, ai Piani formativi risultati idonei

Formazione sul green ed economia circolare: Fondimpresa mette a disposizione 20 milioni

Fondimpresa, Fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua dei lavoratori, nato dall’accordo interconfederale sottoscritto da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil e sostenuto dalle imprese aderenti con un contributo dello 0,30%, annuncia di finanziare piani condivisi rivolti alla formazione dei lavoratori delle aziende che stanno realizzando un progetto o un intervento di trasformazione green o di economia circolare nell’ambito delle proprie attività.

Il Piano formativo finanziato deve riguardare esclusivamente i seguenti ambiti:
– Progetti o interventi di trasformazione green nelle imprese aderenti che riguardano l’introduzione di nuove strategie, prodotti e/o processi o un notevole miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione, la formazione del personale interessato.
– Progetti o interventi di economia circolare nelle imprese aderenti che riguardano l’introduzione di nuove strategie, prodotti e/o processi o un notevole miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione, la formazione del personale interessato.
La dotazione finanziaria stanziata è pari a 20 milioni ed è suddivisa in due ambiti (A e B) e per macro aree sull’ambito A: quella che riguarda la Liguria sulla trasformazione green beneficia di uno stanziamento di 6.985.000 euro (Piani con aziende aderenti beneficiarie del Nord, ossia Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano).
L’ambito B riguarda l’economia circolare e beneficia di uno stanziamento di 5 milioni. Possono attingere aziende con piani che coinvolgono almeno 60 dipendenti e, nel caso, di Piani interaziendali che soddisfino fabbisogni formativi comuni alle aziende appartenenti alla stessa categoria merceologica o a reti e filiere organizzate secondo la logica del prodotto finale.

Nel rispetto della predetta suddivisione per Ambito e Macro Area, il finanziamento viene assegnato, secondo l’ordine cronologico di presentazione, ai Piani formativi risultati idonei sulla base della valutazione di cui all’articolo 13 dell’avviso.

Le domande di finanziamento dovranno pervenire, a pena di inammissibilità, a partire dalle ore 9 del 14 novembre 2023 fino alle ore 13 del 9 aprile 2024.
Possono presentare la domanda di finanziamento e realizzare il Piano formativo, a pena di esclusione, solo i seguenti soggetti:
a) le imprese beneficiarie dell’attività di formazione oggetto del Piano per i propri dipendenti, già aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento e già registrate sull’area riservata pf.fondimpresa.it.
b) gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento nell’Elenco dei soggetti proponenti qualificati da Fondimpresa nel limite della classe di importo e dell’ambito territoriale di iscrizione, che deve comprendere tutte le regioni a cui appartengono le aziende beneficiarie del Piano.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here