A Zignago (La Spezia) il 19 e 20 agosto torna la Festa della cultura contadina

Coldiretti sarà presente con un seminario sulla lotta al cibo sintetico e con laboratori

A Zignago (La Spezia) il 19 e 20 agosto torna la Festa della cultura contadina

In occasione della diciassettesima Festa della cultura contadina, Coldiretti La Spezia porta a Vezzanelli di Zignago un seminario informativo sulla lotta al cibo sintetico dal titolo “No al cibo sintetico, minaccia per la salute e per l’economia”, presieduto per l’occasione dal presidente della Federazione provinciale spezzina Marco Lucchi, pronto a salire in cattedra per delineare al meglio la portata di questa pericolosa minaccia per la salute e per l’economia agroalimentare nazionale e internazionale.

«Lo stop al cibo sintetico deciso dal Governo alla fine di marzo – spiega infatti lo stesso Lucchi di concerto al direttore di Coldiretti La Spezia, Paolo Campocci – e confermato a luglio dall’approvazione da parte del Senato del Ddl che ne vieta la produzione rappresenta una vittoria importante per la salvaguardia della filiera agroalimentare nazionale, ma la lotta al cibo sintetico non si ferma certo qui».

Coldiretti ricorda i dubbi espressi nel primo Rapporto Fao-Oms sul “cibo a base cellulare” pubblicato lo scorso aprile, secondo cui sarebbero ben 53 pericoli potenziali per la salute derivanti dal cibo sintetico. Fattori di rischio che spaziano dalle allergie ai tumori e interessano le quattro fasi della lavorazione di tali alimenti a base cellulare: la selezione delle cellule, la produzione, la raccolta e la trasformazione.

«È bene fare chiarezza sui rischi di questo genere di cibi prodotti in laboratorio – aggiungono ancora Lucchi e Campocci – che, secondo gli esperti consultati da Fao e Oms, riguardano la trasmissione di malattie, le infezioni animali e la contaminazione microbica, oltre alla necessità di prestare particolare attenzione ai componenti utilizzati nei bioreattori, quali fattori della crescita e ormoni, e sulle modalità con cui queste molecole attive possono interferire con il metabolismo o essere addirittura associate allo sviluppo di alcuni tipi di cancro». Questi e molti altri concetti di fondamentale importanza saranno protagonisti del seminario presieduto da Marco Lucchi, ospitato per l’occasione nella splendida conca naturale dei Vezzanelli.

Le iniziative targate Coldiretti, però, non finiscono qui: su spinta del Movimento Donne Impresa di La Spezia e delle sue responsabile e vice responsabile provinciali, Sabina Molinari e Sonia Zappettini, nel pomeriggio di sabato le imprenditrici spezzine allestiranno un banco dedicato alla preparazione del formaggio, per spiegare a bambini, famiglie e curiosi che prenderanno parte alla manifestazione la base dell’attività casearia, settore portante dell’economia della Val di Vara.

A seguire, nella giornata di domenica 20 agosto le donne della Coldiretti tornano a Zignago per colorare la giornata dei presenti attraverso alcuni interessanti laboratori dedicati ai più piccoli, arricchiti dalla presenza di piante e fiori.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here