Iit, progetto Raise: 12 mln per le imprese liguri per progetti su robotica e intelligenza artificiale

Il bando apre domani: si rivolge a micro, piccole, medie e grandi imprese e finanzierà progetti innovativi in aree smart cities, ambiente e territorio, salute e porti

Iit, progetto Raise: 12 mln per le imprese liguri per progetti su robotica e intelligenza artificiale

L’Istituto italiano di tecnologia, nell’ambito delle attività dello Spoke 5 dell’ecosistema Raise, finanziato dal Pnrr, lancia un bando da 12 milioni di euro che consentirà, a partire dal 5 luglio, di accedere a contributi per la realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale con l’obiettivo di favorire processi di accelerazione tecnologica e di stimolare l’innovazione attraverso soluzioni afferenti ai domini della robotica e dell’intelligenza artificiale (IA) nelle aree della sostenibilità ambientale e sociale, dell’urbanizzazione inclusiva, della salute e dell’innovazione portuale.

L’iniziativa si colloca nelle attività di valorizzazione della ricerca del trasferimento tecnologico e della conoscenza gestite dallo Spoke 5 per tutto l’ecosistema Raise e coordinate dall’Istituto italiano di tecnologia ed è di supporto alle attività di ricerca e sviluppo svolte dagli Spoke scientifici coordinati da Cnr, Università degli studi di Genova e Iit stesso. In particolare, il bando si propone di supportare la fase di accelerazione tecnologica dei progetti di ricerca sviluppati dagli Spoke scientifici e ne vuole facilitare la vicinanza al mercato.

Il bando è stato studiato da un gruppo congiunto dei tre enti di ricerca che coordinano gli Spoke (Iit, Cnr, Università degli studi di Genova) e dell’Hub per favorire l’allargamento di Raise con nuovi affiliati in una rete di collaborazione con aziende di eccellenza nel Mezzogiorno. I progetti dovranno dimostrare un elevato livello di innovazione attraverso lo sviluppo di tecnologie abilitanti che migliorino la competitività del sistema produttivo e sociale e favoriscano la transizione verde e digitale.

L’obiettivo primario del bando è quello è di stimolare lo sviluppo dell’ecosistema dell’innovazione in Liguria e creare filiere industriali e di ricerca e sviluppo con il Mezzogiorno secondo le disposizioni del ministero dell’Università e della Ricerca (Mur) incluse nel “Bando per la creazione e il rafforzamento di ecosistemi dell’innovazione territoriali” nel contesto del quale è stato finanziato il progetto Raise. Questo approccio mira a creare una robusta sinergia territoriale in grado di potenziare la competitività su scala nazionale e internazionale.

Il bando si rivolge a micro, piccole e medie imprese, in forma singola o in partenariato mentre le grandi imprese potranno accedere ai finanziamenti solo se in partenariato con almeno una di minore dimensione.

Il bando finanzia progetti con contributi fino a 500.000,00 euro nel caso di impresa singola o partenariato di micro, piccole e medie imprese, e fino a 700.000,00 euro nel caso di partenariati comprendenti una grande impresa. Il contributo sarà erogato, con differenti percentuali in base alla tipologia di beneficiario, a “fondo perduto”e le imprese singolarmente o in partenariato potranno presentare una sola proposta per Spoke.

In particolare, saranno finanziati i progetti con riferimento alle 4 aree tematiche oggetto degli Spoke scientifici previsti dal progetto Raise. Nel bando vengono identificate delle sfide tecnologiche espresse dai team di ricerca dei singoli Spoke e qui sono sintetizzate in modo generale:

  • Accessibilità e inclusione nel contesto urbano (Spoke 1 – coordinamento Cnr) – robotica e IA per sviluppare soluzioni “smart city” innovative per migliorare l’accessibilità e promuovere l’inclusione nelle aree urbane come la personalizzazione della fruizione di percorsi pedonali o veicolari, spazi pubblici per il tempo libero accessibili e inclusivi;
  • Assistenza sanitaria personale e remota (Spoke 2 – coordinamento Iit) – robotica e IA per migliorare l’assistenza sanitaria, sia in termini di dispositivi medici personali, come robot di assistenza o dispositivi di monitoraggio della salute, sia in termini di telemedicina;
  • Cura e protezione dell’ambiente (Spoke 3 – coordinamento Cnr) – robotica e IA per la gestione dell’ambiente e la mitigazione del cambiamento climatico, ad esempio con robot per il monitoraggio ambientale o sistemi di IA per la gestione dell’energia;
  • Porti intelligenti e sostenibili (Spoke 4 – coordinamento Unige) – robotica e IA per migliorare l’efficienza e la sicurezza dei porti mediante la realizzazione di robot autonomi per il trasporto di merci o il monitoraggio delle infrastrutture o sistemi di IA per la gestione del traffico portuale.

Le proposte progettuali saranno raccolte dal 5 luglio al 20 settembre e il processo di valutazione delle proposte sarà condotto da un panel di esperti selezionati e successivamente analizzate dai team di ricerca degli Spoke. Tutte le informazioni relative a questa opportunità verranno pubblicate oggi sui canali online di Iit (www.iit.it) e Raise (www.raiseliguria.it)

Approfondimenti a questo link.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here