Concorso formazione medicina generale, via libera dalla Regione Liguria

44 borse di studio finanziate con le quote del Fondo Sanitario Nazionale e di 23 borse previste dal Pnrr Missione 6

Concorso formazione medicina generale, via libera dalla Regione Liguria

Via libera dalla Regione Liguria, su proposta dell’assessore alla Sanità Angelo Gratarola, al bando di concorso pubblico per esami per l’ammissione di 67 medici al corso triennale di formazione specifica in Medicina generale, per gli anni 2023/2026, strutturato a tempo pieno. Nel dettaglio, si tratta di 44 borse di studio finanziate con le quote del Fondo Sanitario Nazionale e di 23 borse previste dal Pnrr Missione 6.

«In un momento di grande carenza del personale sanitario – dichiara l’assessore Angelo Gratarola – la giunta pone particolare attenzione a mettere in campo tutte le azioni possibili per portare a formazione giovani medici. Accanto alle dodici borse di studio nelle specialità ostetricia, ematologia, neuropsichiatria, oculistica, ortopedia e igiene che abbiamo attivato negli ultimi mesi, questo provvedimento va nel solco del potenziamento del territorio essendo dedicato alla formazione di medici di medicina generale. Già dalle prime fasi del corso questi professionisti possono entrare a far parte del sistema della medicina di famiglia ancorché con numeri di assistiti più contenuti rispetto a quelli già strutturati per ragioni didattiche. Rafforzare il territorio, avere a disposizione medici anche nelle aree interne più remote della nostra regione è l’obiettivo che, come amministrazione, ci poniamo per portare vicino ai cittadini la medicina di base e trovare soluzioni per la maggior parte delle problematiche sanitarie che li affliggono. Così facendo si riserva agli ospedali la gestione e il trattamento delle patologie più complesse che necessitano di procedure non erogabili dal territorio».

Per l’ammissione al concorso il candidato deve soddisfare uno dei seguenti requisiti:
a) essere cittadino italiano;
b) essere cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
c) essere cittadino non avente la cittadinanza di uno Stato membro in possesso di un diritto di soggiorno o di un diritto di soggiorno permanente (entrambi in corso di validità), essendo familiare;
di un cittadino di uno Stato membro;
d) essere cittadino dei paesi terzi titolare di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo in corso di validità;
e) essere cittadino dei paesi terzi titolare dello status di rifugiato in corso di validità
f) essere cittadino dei paesi terzi titolare dello status di protezione sussidiaria in corso di validità.

Per l‘ammissione al concorso, il candidato deve, altresì, essere in possesso:
a) del diploma di laurea in medicina e chirurgia;
nonché dei seguenti requisiti:
b) abilitazione all’esercizio della professione in Italia;
c) iscrizione all’albo professionale dei medici chirurghi di un ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri della Repubblica Italiana.

Questi requisiti devono essere posseduti entro l’inizio ufficiale del corso, previsto entro il mese di febbraio 2024. Il candidato deve presentare domanda entro il termine di 30 giorni a decorrere dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Bando per estratto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. I candidati ammessi al concorso dovranno sostenere una prova scritta consistente nella soluzione di 100 quesiti a scelta multipla su argomenti di medicina clinica. La prova si svolgerà nel giorno e nell’ora, unici su tutto il territorio nazionale, stabiliti dal ministero della Salute. Del luogo e dell’ora di convocazione dei candidati, sarà data comunicazione ai candidati stessi con un avviso pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Liguria e affisso presso gli Ordini provinciali dei medici chirurghi e degli odontoiatri della Regione Liguria.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here