Fed prevede rialzo dei tassi entro fine anno, Borse europee in frenata, Milano positiva

La chiusura dei mercati finanziari, i titoli in evidenza, le valute, lo spread Btp/Bund, le quotazioni del petrolio e del gas

Fed prevede rialzo dei tassi entro fine anno, Borse europee in frenata, Milano positiva

Finale in ribasso per le Borse europee, il numero uno della Federal Reserve, Jerome Powell, ha detto che quasi tutti i partecipanti del Fomc, il braccio di politica monetaria della Fed, considerano appropriato alzare ancora i tassi d’interesse prima della fine dell’anno, in modo da combattere l’inflazione, ancora troppo elevata. Wall Street ha frenato, nella previsione che la Fed rialzerà i tassi già a fine luglio i tassi. Domani, inoltre, si pronuncerà la banca centrale inglese, e l’inflazione di maggio, rimasta su base annua all’8,7%, fa prevedere che sarà decisa una nuova stretta. Milano +0,12%, Londra -0,13%, Madrid -0,04%, Parigi -0,46%, Francoforte -0,55%.

Spread Btp/Bund sui 155 punti (variazione +0,32%, rendimento Btp 10 anni +3,97%, rendimento Bund 10 anni +2,42%).

Piazza Affari ha beneficiato della buona performance delle banche con Unicredit in testa al listino principale(+3,27%) in testa, dopo le indicazioni positive dell’ad, Andrea Orcel sui conti del 2023 e degli anni prossimi. Entro fine mese, inoltre, partirà la seconda fase del buyback di azioni. Bene i petroliferi, in calo le utility, Stm (-2,26%) maglia nera.

L’euro vale 1,0950 dollari (da 1,0905 di ieri in chiusura) e 155,57 yen (da 154,18), mentre il dollaro-yen è pari a 142 (141,37).

Sul fronte dell’energia, il future agosto sul Wti sale dell’1,87% a 72,53 dollari al barile. Il gas perde il 4,6% attestandosi a 36,9 euro al megawattora sulla piattaforma Ttf di Amsterdam.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here