Con un esoscheletro salirà su una barca di Ocean Race per lanciare crowdfunding Gaslininsieme

Protagonista Alice Leccioli. Obiettivo: l'acquisto di un robot riabilitativo destinato al reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione

The Ocean Race porterà a Genova “un’ondata di Felicità” il 27 giugno.

Protagonista di un charity event unico nel suo genere nella storia della nautica sarà Alice Leccioli con il suo esoscheletro “Felicità”, così lo battezzò la ventunenne ferrarese affetta dalla nascita da diparesi spastica quando nel 2019 una donatrice anonima, a seguito di una campagna di sensibilizzazione, le regalò Ekso. Si tratta di un esoscheletro riabilitativo robotizzato per la deambulazione di persone con deficit motori agli arti inferiori (paraplegie e tetraplegie complete e incomplete, emiplegie, sclerosi multipla, ictus). Un gioiello della tecnologia distribuito in Italia dalla genovese Emac e figlio delle ricerche della californiana Ekso Bionics di Richmond.

All’Ocean Live Park allestito nel Waterfront di Genova (ingresso gratuito), Alice, grazie al suo esoscheletro, salirà per la prima volta a bordo di una barca, quella del Team Genova, per lanciare una campagna crowdfunding Gaslininsieme per l’acquisto di un robot riabilitativo destinato al reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Istituto Giannina Gaslini.

Sarà presente Paolo Moretti, direttore della Medicina fisica e riabilitazione dell’Istituto Giannina Gaslini.

Appuntamento fissato per martedì 27 giugno alle ore 10:30, nella giornata dedicata alla regata delle Legends.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here