Borsa: Milano pesante in apertura (-0,87%) e peggiora

L'avvio della giornata finanziaria, i titoli in evidenza, le quotazioni di petrolio ed euro, lo spread

Borsa: Milano pesante in apertura (-0,87%) e peggiora

Avvio negativo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib in apertura cede lo 0,87% a 27.368 punti. Nel listino principale positivo solo A2a (+0,25%), in calo Iveco Group (-2,67%), Saipem (-2,48%) e Banca Monte Paschi Siena (-2,46%).

Apertura in flessione per le Borse europee dopo che il presidente della Fed, Powell ha aperto ad altri due rialzi dei tassi quest’anno. Parigi perde lo 0,92% con il Cac 40 a quota 7.194 punti. Francoforte lascia sul terreno lo 0,97% con il Dax a 15.867 punti. E anche Londra cede lo 0,92% con il Ftse 100 a 7.489 punti.

Seduta all’insegna delle vendite per le Borse asiatiche mentre il presidente della Fed, Jerome Powell ha indicato che ulteriori due rialzi dei tassi nel 2023 è una previsione abbastanza corretta. Chiuse le Piazze cinesi per festività, l’attenzione è su Tokyo che lascia sul terreno lo 0,92%.

Giornata in attesa delle decisioni sui tassi in Uk, Svizzera, Norvegia e Turchia. Dalla Francia è in agenda, invece, la fiducia delle imprese manifatturiere di giugno. Nella seconda parte di giornata il focus è sui dati settimanali Usa relativi alle richieste di sussidi per la disoccupazione e sul dato delle vendite di case esistenti a maggio.

Prezzo del petrolio in calo: il barile Wti con consegna ad agosto è scambiato a 72,15 dollari con un calo dello 0,52%.
Il Brent passa di mano a 76,70 dollari al barile con un calo dello 0,54%.

Nei cambi euro poco mosso: scambiato a 1,0987 dollari con un aumento dello 0,01% e a 155,7900 yen con un calo dello 0,06%.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in lieve aumento a 156 punti base (+0,50%). Il rendimento è a +3,98%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here