Autostrada dei Fiori, oggi in Regione il piano straordinario per la A10 Savona-Ventimiglia

Dopo i 21 km di coda registrati nell'interconnessione tra A10 e A6 durante il ponte del 2 giugno

Autostrada dei Fiori presenterà oggi alla Regione Liguria, nel corso del tavolo tecnico da quest’ultima convocato, un nuovo piano straordinario per rimodulare i cantieri per l’ammodernamento della tratta A10 Savona – Ventimiglia (confine francese).

Il nuovo piano è stato definito dalla concessionaria per far fronte alla situazione eccezionale verificatasi in occasione del ponte del 2 giugno che ha generato code superiori alle attese.

E proprio con riferimento a tali problematiche alla viabilità verificatesi, Autostrada dei Fiori comunica quanto segue.

La programmazione dei lavori lungo la tratta autostradale è il frutto di un’elaborazione accurata delle attività che viene condivisa periodicamente con la Regione Liguria e con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

L’ultima riunione programmatica per la disamina del piano dei cantieri inamovibili dei concessionari delle tratte liguri per il periodo maggio – settembre, si è svolta il 17 maggio 2023.

La presenza dei cantieri è segnalata sul sito web istituzionale della concessionaria che, inoltre, ogni venerdì pubblica sempre sul proprio sito una nota informativa dedicata ai cantieri che, in situazioni particolari o di traffico intenso, potrebbero creare rallentamenti o code.

La società evidenzia che il suo obiettivo primario nell’elaborazione di questi programmi è volto a modulare gli interventi in corso, in modo che le attività improrogabili da eseguire con scadenza fissata anche da norme comunitarie, seguano al meglio le previsioni di flussi di traffico valutate su base storica e con algoritmi predittivi per ottimizzare l’occupazione della sede stradale, perseguendo il minor impatto.

Tali valutazioni sono state nella giornata del 4 giugno di fatto vanificate per una intensità di traffico che ha superato ampiamente le attese facendo registrare su alcuni tratti valori che rappresentano un record storico e che hanno generato code.

La criticità più significativa, che rappresenta quella di maggior impatto ed estensione chilometrica (circa 21 km), si è registrata a Savona nell’interconnessione tra A10 e A6, dove non era presente alcun cantiere, ma dove gli accodamenti vengono generati dalla combinazione del traffico intenso con l’immissione in autostrada dei veicoli dal casello di Savona, situazione per la quale la Concessionaria ha elaborato una modifica progettuale dello svincolo che potrebbe risolvere tale criticità e che sarà a breve presentata al Ministero competente.

Altre turbative al traffico, di minore entità, si sono registrate lunga la tratta per la presenza di alcuni cantieri impattanti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here