Aeroporto di Genova, crescono i viaggiatori Ryanair che scelgono la Liguria

Il direttore generale dello scalo Righi: «Da gennaio a marzo registrate 47.411 presenze turistiche in più grazie ai nuovi voli Ryanair»

Aeroporto di Genova, crescono i viaggiatori Ryanair che scelgono la Liguria

All’Aeroporto di Genova aumentano gli arrivi turistici internazionali e quelli dal Centro e Sud Italia: i dati, provenienti dall’Osservatorio turistico regionale della Liguria, mostrano gli effetti dei nuovi voli Ryanair sul Cristoforo Colombo nei primi 3 mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2019.

In particolare gli arrivi internazionali sono aumentati del 46% e quelli dal Centro-Sud del 23%: si riferiscono ai flussi turistici dai mercati collegati alla Liguria dalle nuove rotte del vettore low cost attivate nei mesi scorsi (Belgio, Irlanda, Regno Unito e Romania per l’estero; Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia per l’Italia). A titolo di confronto, la media degli arrivi turistici internazionali nei primi 3 mesi dell’anno è stata del +18% e quella dei turisti italiani del +5%.

La stagione estiva si promette di riconfermare questo trend, grazie a 12 rotte (di cui 7 nazionali e 5 internazionali), oltre 80 voli settimanali e le novità di Dublino e Cagliari rispetto alla Summer 2022 e una crescita del 310% rispetto al pre-covid. L’estate 2023 segna inoltre il 25° anno di Ryanair in Italia e il 24° a Genova, uno dei primissimi scali italiani nei quali è sbarcata la compagnia aerea nel maggio 1999.

Lo scorso maggio Ryanair ha celebrato la soglia dei 4,5 milioni di passeggeri al Genova City Airport. Per festeggiare i suoi 25 anni in Italia, Ryanair lancia la tariffa promozionale a 25 euro che consentirà di acquistare biglietti per voli in partenza da Genova per fantastiche destinazioni estive.

Mauro Bolla di Ryanair ha dichiarato: «In qualità di compagnia aerea preferita in Italia, Ryanair è entusiasta di celebrare i 25 anni di attività nel Paese e l’operativo per l’estate ’23 su Genova. Nell’ultimo quarto di secolo, Ryanair è cresciuta fino a trasportare oltre 4,5 milioni di passeggeri da/per Genova e ha investito nella connettività tra le regioni italiane con voli domestici, come ad esempio quelli verso Bari, Brindisi e Napoli, oltre a rotte internazionali come Bruxelles, Bucarest, Londra tra le altre«.

«Il nostro operativo estivo da record offre 12 rotte tra cui 2 nuove ed entusiasmanti per Cagliari e Dublino: offriamo così ai clienti/visitatori di Genova ancora più scelta per le loro vacanze estive alle tariffe più basse d’Europa. Da quando siamo atterrati per la prima volta in Italia 25 anni fa, siamo cresciuti fino a diventare la compagnia aerea preferita in Italia. Di conseguenza, comprendiamo quanto sia importante essere vicini ai propri cari ed è per questo che ci impegniamo a crescere ulteriormente in Italia nei prossimi 25 anni. Per celebrare i 25 anni in Italia e l’operativo dell’estate ’23 su Genova offriamo una promozione con prezzi a partire da soli 25 euro a tratta per viaggiare fino a ottobre ’23 su www.ryanair.com. Siamo “Made for Italy”».

Piero Righi, direttore generale dell’Aeroporto di Genova, ha dichiarato: «I dati dell’Osservatorio turistico regionale dimostrano l’importanza della connettività aerea per il territorio: avere più voli significa consentire ai liguri di volare comodamente e a tariffe basse, ma anche portare sempre più turisti in Liguria. Un effetto che stiamo vedendo anche in questi giorni di Ocean Race, con l’evento The Grand Finale che vede migliaia di spettatori in arrivo a Genova su voli provenienti dall’estero. In generale, i mercati di provenienza collegati grazie ai nuovi voli di Ryanair hanno visto una crescita degli arrivi turistici 3 volte superiore alla media, generando ricadute economiche sull’intera economia regionale. Rispetto al 2019, da gennaio a marzo si sono registrate 47.411 presenze turistiche in più grazie ai nuovi Ryanair; considerando una spesa media a notte di 136 euro (Fonte: Rapporto annuale 2022 – Osservatorio turistico regionale della Liguria), si tratta di un impatto economico diretto di quasi 6,5 milioni di euro addizionali in appena 3 mesi».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here