Si rafforza la collaborazione tra Esaote e Unige all’insegna dell’intelligenza artificiale

Laboratorio congiunto dedicato al machine learning per lo sviluppo di attività di ricerca e innovazione nell'imaging diagnostico

Si rafforza la collaborazione tra Esaote e Unige all’insegna dell’intelligenza artificiale

Oltre 50 tra professori e ricercatori dell’Università di Genova, dottorandi industriali, studenti, medici e ricercatori di Esaote hanno partecipato al primo workshop del laboratorio congiunto di machine learning nell’imaging diagnostico costituito da Esaote e MaLGa (Machine Learning Genoa Center dell’Università di Genova) per lo sviluppo di attività di ricerca e innovazione nei settori dell’intelligenza artificiale e del machine learning dedicato al medical imaging.

La collaborazione, non solo in ambito ricerca e sviluppo, ma anche formazione, si sta focalizzando in particolare nei settori dell’ecografia e della risonanza magnetica, due ambiti specifici dell’imaging diagnostico di interesse strategico per Esaote, azienda leader internazionale nel settore biomedicale con sede a Genova.

Oggi, infatti, la disponibilità di grandi volumi di dati, la potenza computazionale sempre crescente e la progettazione di algoritmi sofisticati coniugata con i recenti sviluppi nel machine learning, ha aperto una nuova era di innovazione per le soluzioni di imaging diagnostico.

«Riteniamo che i tempi siano maturi per stabilire una più stretta partnership tra MaLGa ed Esaote che, sfruttando la forte competenza e leadership di MaLGa nel machine learning e il posizionamento e l’esperienza a lungo termine di Esaote nell’imaging medicale, possa raggiungere obiettivi di sviluppo nel breve e medio termine, identificando altresì nuove idee e opportunità», ha dichiarato Francesca Odone, principal investigator dell’unità machine learning and vision di MaLGa.

«Da oltre vent’anni Esaote sviluppa algoritmi di image processing, intelligenza artificiale e machine learning integrandoli con i propri sistemi a ultrasuoni e di risonanza magnetica al fine di supportare il professionista sanitario nella sua attività clinica-diagnostica – ha dichiarato Eugenio Biglieri, chief operating officer di Esaote −. Grazie alla collaborazione con MaLGa e alla partecipazione al progetto di ecosistema dell’innovazione Raise, Esaote intende rafforzare ancora di più il suo impegno nell’innovazione dell’imaging investendo sulla sinergia tra le riconosciute competenze e professionalità scientifiche, cliniche e industriali esistenti sul territorio».

Le attività di ricerca svolte dal laboratorio congiunto Esaote-MaLGa, infatti, stanno evolvendo anche grazie alla partecipazione al progetto di ricerca AI tools for non-invasive imaging che si inserisce tra le attività dell’ecosistema ligure dell’Innovazione “Raise” (Robotics and AI for Socio-economic Empowerment) realizzato nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza – Pnrr, Missione 4 finanziato dall’Unione Europea – NextGenerationEU.

Altri partner del progetto sono il Cnr di Genova e il Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università di Genova.

Il laboratorio congiunto Esaote-MaLGa – frutto della convenzione tra l’azienda e il Dipartimento di Matematica (Dima) e il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi (Dibris) –  è un’ulteriore tappa della collaborazione quinquennale tra Esaote e l’Università di Genova, firmata nel 2021. Nell’ambito di tale collaborazione rientrano il progetto Academy che ha portato all’assunzione in Esaote nel 2022 di oltre 20 giovani laureati in materie stem, il cofinanziamento di alcuni dottorandi industriali e l’avvio di collaborazioni tecnico-scientifiche e cliniche su tematiche dell’imaging diagnostico.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here