Piaggio Aerospace: si riaprono i termini per la presentazione di manifestazioni di interesse

Lunedì 12 giugno 2023 è l’ultimo giorno utile per l’invio della documentazione prevista

Piaggio Aerospace: si riaprono i termini per la presentazione di manifestazioni di interesse

A poche settimane di distanza dall’insediamento dei due nuovi commissari Carmelo Cosentino e Davide Rossetti – chiamati a integrare l’organo commissariale guidato sino ad allora dal commissario unico Vincenzo Nicastro – e dopo averne ricevuto autorizzazione dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, prende il via la nuova gara per la cessione degli asset di Piaggio Aereo e Piaggio Aviation, le due società in amministrazione straordinaria che operano sotto il marchio Piaggio Aerospace.

Con la pubblicazione del relativo annuncio – che apparirà domani 10 maggio su alcune testate economico-finanziarie italiane e internazionali oltre che sul sito dell’Amministrazione Straordinaria – si riaprono dunque ufficialmente i termini per manifestare interesse all’acquisizione dei complessi aziendali del gruppo.

Secondo il bando, i nuovi soggetti interessati a rilevare gli asset delle due società – che pur facendo capo a due diversi soggetti giuridici, costituiscono dal punto di vista industriale un unicum – avranno tempo sino al 12 giugno 2023 per inviare la documentazione richiesta. Il serrato cronoprogramma della procedura prevede che, scaduto tale termine, solo i soggetti ritenuti idonei vengano autorizzati ad accedere per circa trenta giorni alla data room per la due diligence. Si procederà poi alla sollecitazione di offerte vincolanti, per arrivare infine alla selezione dell’offerta più congrua.

Il Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso ha contestualmente prorogato di un anno il termine per l’esecuzione del Programma di cessione dei beni, che risulta ora fissato al 13 maggio del 2024.

L’obiettivo dei commissari straordinari, precisa una nota della società, “è ricercare la migliore soluzione industriale per Piaggio Aerospace nel più breve tempo possibile, individuando un potenziale acquirente, anche a livello internazionale, che, oltre a riconoscere il giusto valore del Gruppo, possa garantire continuità produttiva, competenza specifica, mantenimento dell’occupazione e affidabilità finanziaria”.

Piaggio Aerospace si presenta ai potenziali investitori con un backlog, tra ordini e impegni, che a oggi è pari a circa 556 milioni di euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here