Al via oggi la Genova BeDesign Week 2023

138 gli eventi organizzati nei cinque giorni di manifestazione, da oggi fino a domenica 28 maggio

Taglio del nastro per la quarta edizione della BeDesign Week, manifestazione che lo scorso anno ha contato oltre 12 mila visitatori e quest’anno si preannuncia in ulteriore crescita.

«Il nostro vuole essere un evento per la città − spiega Elisabetta Rossetti, presidente del DiDe distretto del Design che ha organizzato la settimana −. Un appuntamento che vuole crescere nelle prossime edizioni sempre di più, coinvolgere sempre più realtà e diventare uno tra gli eventi che possono essere riconosciuti a livello nazionale e internazionale, portando sempre più persone a visitare la nostra bellissima città».

L’edizione 2023 sarà animata da 138 gli eventi organizzati nei cinque giorni di manifestazione, da oggi fino a domenica 28 maggio. Gli spazi espositivi sono 98, ospitati in  strade e palazzi del centro storico cittadino, 110 gli espositori e 40 i designer under 35. «Noi crediamo tantissimo nei giovani, nella loro forza e potenza creativa. A loro abbiamo dedicato il percorso dell’energia della creatività: abbiamo voluto che loro esponessero in questi atri della parte più antica della città in cui si potranno ammirare progetti e prototipi realizzati da studenti del Dad».

La manifestazione si sviluppa nella zona compresa tra via San Lorenzo, via San Bernardo e Santa Maria di Castello. Tra le novità del 2023 c’è il Fuori Distretto, ovvero 15 momenti organizzati fuori dal perimetro del DiDe.

«BeDesign Week oltre che con l’area Giustiniani sta lavorando anche con altre zone della città e della regione e sta costruendo un legame che pone Genova come capitale del design. Un modo per far vivere cinque giorni pieni nel centro storico e saldare sempre di più la parte commerciale, con i residenti e i turisti», commenta Marina Porotto, presidente del gruppo giovani di Fipe Liguria.

Il reticolo di espositori e appuntamenti della Genova BeDesign Week parte dalla cattedrale di San Lorenzo in direzione piazza dei Giustiniani: il percorso, contrassegnato dal colore giallo, è quello dell’energia e incrocia il percorso verde, energia della terra, di via Canneto Lungo. Da piazza Giustiniani qui ci si aggancia a un nuovo percorso espositivo, energia del gioco – caratterizzato dal blu: si percorre tutta via dei Giustiniani, con un estremo in piazza San Giorgio e l’altro in salita Pollaiuoli. Da questo punto si sviluppa il terzo percorso, di colore viola: è il percorso energia del colore che da una parte passa davanti alla chiesa di San Donato e percorre tutto stradone sant’Agostino, dall’altro si sviluppa in via San Bernardo. Qui incrocia il percorso arancione, energia della creatività, dove espongono gli studenti del Dipartimento di architettura e design.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here