Torna a Rapallo la cerimonia di consegna delle Pigotte Unicef

La bambola di pezza dell'Unicef viene donata dal Comune ai piccoli cittadini di Rapallo nati nel 2021 e nel 2022

Torna a Rapallo la cerimonia di consegna delle Pigotte Unicef

Torna l’iniziativa “Per ogni bambino nato un bambino salvato”, che consente al Comune di Rapallo, con un contributo, di “adottare” una Pigotta, la bambola di pezza dell’Unicef, per ogni bambino che nasce e che viene registrato all’anagrafe.

Sabato 29 aprile, a partire dalle 9.30, il Chiosco della musica ospiterà l’iniziativa che prevede la consegna di un omaggio di benvenuto da parte del sindaco Carlo Bagnasco e dal referente locale Unicef Giorgio Mainieri ai nuovi, piccoli cittadini di Rapallo nati nel 2021 e nel 2022 e ai loro genitori.

Oltre alla Pigotta, simbolo di aiuto reciproco e diritti dell’infanzia, i nuovi nati riceveranno il certificato di nascita e alcuni simpatici gadget offerti dallo sponsor Latte Tigullio.

Adottare una Pigotta sostiene Unicef nell’obiettivo di aiutare bambini in condizione di pericolo o fragilità, ovunque si trovino, consegnando alimenti, kit medici e terapeutici, costruendo scuole e fornendo l’assistenza necessaria.

«Sono particolarmente contento per il ritorno di una manifestazione che mi sta particolarmente a cuore, così come tutte le iniziative rivolte al mondo dell’infanzia, dal momento che i bambini rappresentano il nostro futuro – sottolinea il primo cittadino Bagnasco – La collaborazione con Unicef ha una doppia valenza: accogliere nella nostra comunità i nuovi cittadini di Rapallo e contribuire, nel contempo, a far crescere i bimbi meno fortunati che vivono in zone del mondo particolarmente disagiate. Un piccolo gesto, ma molto importante. Invito tutte le famiglie dei bambini nati nel 2021 e nel 2022 a partecipare!».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here