Borsa: Milano apre in rialzo, ma dura poco. Giù i titoli bancari

L'avvio della giornata finanziaria, i titoli in evidenza, le quotazioni di petrolio ed euro, lo spread

Borsa: Milano apre in rialzo, ma dura poco. Giù i titoli bancari

La Borsa di Milano apre in rialzo. Il primo indice Ftse Mib guadagna lo 0,35% a 27.251 punti, ma inverte la rotta dopo i primi scambi trascinato giù dai titoli bancari: Banco Bpm -2,44%, Finecobank -2,01%, Banca Monte Paschi Siena -1,83%. Guadagna Saipem (+1%).

Le Borse europee partono positive con Francoforte (+0,53%), Parigi (+0,2%) e Londra (+0,19%) in scia con i mercati asiatici e Wall Street. L’attenzione degli investitori si concentra sui dati del Pil e dell’inflazione nei principali Paesi del Vecchio continente. Una serie di dati che saranno valutati dalla Bce per le prossime decisioni sulla politica monetaria.

Le Borse asiatiche chiudono in rialzo in scia con Wall Street e dopo la decisione della banca centrale del Giappone di lasciare invariata la politica monetaria. Avanza Tokyo (+1,40%).

Giornata ricca di dati macroeconomici con il Pil del primo trimestre dell’Eurozona, Italia, Francia, Spagna e Germania.
Attesi anche i dati dell’inflazione preliminare di aprile di Francia, Spagna e Germania. Dall’Italia il fatturato industriale mentre da Berlino la variazione dei disoccupati. Negli Stati Uniti saranno resi noti i dati sulla fiducia dei consumatori, l’indice del costo del lavoro, i consumi e il Pmi manifatturiero.

Prezzo del petrolio in crescita sui mercati delle materie prime: il barile Wti con consegna a giugno è scambiato a 75,13 dollari con una crescita dello 0,49%. Il Brent con consegna a giugno passa di mano a 78,83 dollari al barile con un avanzamento dello 0,59%.

Nei cambi euro poco mosso rispetto al dollaro, scambiato a 1,1008 dollari con un calo dello 0,18% e a 148,5500 yen con una crescita dello 0,57%.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in lieve diminuzione a 187 punti base (-0,65%). Il rendimento è a +4,31%.

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here