Sanità, Uil Liguria in presidio il 27 marzo al San Martino e il 31 al Galliera

Per denunciare le criticità della sanità ligure e genovese, raccogliere le richieste dei cittadini e illustrare alla stampa le proposte

La Uil Liguria prosegue la sua campagna “Articolo 32” per confrontarsi con la cittadinanza ligure sul rispetto del diritto costituzionale alla salute.

Dopo i presidi nello spezzino, lunedì 27 marzo, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, si terrà un presidio davanti al monoblocco del Policlinico San Martino di Genova, per denunciare le criticità della sanità ligure e genovese, raccogliere le richieste dei cittadini e illustrare alla stampa le proposte del sindacato. Venerdì 31 marzo, dalle 9.30 alle 12.30 si terrà un presidio anche all’ospedale Galliera.

«Il perpetuarsi di disservizi e ritardi per accedere alle prestazioni sanitarie e il costante depauperamento della sanità pubblica sono conseguenze ancor più gravi, perché mostrano che la pandemia non ha insegnato nulla – commenta Alfonso Pittaluga, segretario confederale Uil Liguria – Crediamo che il diritto a una sanità dignitosa e accessibile, ad avere pronto soccorso sicuri ed efficienti, non sia solo una questione di buon senso, ma un diritto sancito dalla nostra Costituzione che abbiamo il dovere di difendere».

Nel corso dei presidi la Uil Liguria distribuirà un questionario alla cittadinanza per raccogliere i timori e le perplessità dei genovesi in tema di sanità.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here