Fincantieri: ricavi +11,7% ma risultato negativo per 324 milioni a causa degli oneri

I risultati del Bilancio consolidato 2022 di Fincantieri, approvato ieri sera dal cda. Gli ordini acquisiti segnano +59% grazie al contributo di cruise e offshore

Fincantieri: ricavi +11,7% ma risultato negativo per 324 milioni a causa degli oneri

Il consiglio di amministrazione di Fincantieri, riunitosi sotto la presidenza del generale Claudio Graziano, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2022 e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2022.

La ripresa degli ordinativi cruise con un aumento della richiesta di navi equipaggiate con tecnologie all’avanguardia e alimentate da motori di nuova generazione.

Ordini acquisiti pari a euro 5,3 miliardi in aumento del 59% rispetto al 2021, grazie al forte contributo del cruise e dell’offshore.

Consegnate 19 navi da 9 stabilimenti del Gruppo.

I ricavi pari a euro 7.440 milioni sono in aumento del 11,7% rispetto al 2021, in linea con le attese e lo sviluppo del backlog.

La performance operativa al 3,0% risente delle spinte inflazionistiche e delle partite non ricorrenti registrate nella prima metà dell’anno.

Risultato di gruppo è negativo per euro 324 milioni (positivo per euro 22 milioni nel 2021) dopo aver scontato oneri estranei alla gestione ordinaria o non ricorrenti (euro 238 milioni) di cui euro 164 milioni di natura non monetaria (svalutazioni di avviamenti e di immobilizzazioni immateriali).

La posizione finanziaria netta negativa per euro 2,5 miliardi beneficia di una creazione di cassa netta di euro 765 milioni nel secondo semestre 2022.

Andamento operativo

Carico di lavoro complessivo 109 navi, euro 34,3 miliardi pari a 4,6 volte i ricavi 20222, di cui:

  • Backlog: euro 23,8 miliardi e 88 navi in consegna fino al 2029
  • Soft backlog: ca. euro 10,5 miliardi

Confermati i volumi di produzione ai livelli record già raggiunti nel 2021, con 16,4 milioni di ore lavorate.

Consegnate 19 navi da 9 stabilimenti

Cruise:

Ripresa degli ordinativi già dal mese di luglio con un aumento della richiesta di navi equipaggiate con tecnologie all’avanguardia e alimentate da motori di nuova generazione.

Nel corso del 2022 sono state consegnate sette navi:

  • MSC Seascape, seconda unità della classe Seaside EVO per MSC, la nave da crociera più grande e tecnologicamente più avanzata mai costruita in Italia
  • Discovery Princess, sesta unità della classe Royal per Princess Cruises
  • Viking Mars e Viking Neptune, ottava e nona unità della classe cruise e Viking Polaris, seconda unità da crociera expedition per Viking
  • Resilient Lady, terza unità per Virgin Voyages
  • Norwegian Prima, la prima unità di sei per Norwegian Cruise Line

Naval:

  • esercitata opzione per la terza unità del programma Constellation (FFG-62) per la US Navy assegnato alla controllata FMM nel 2020
  • nell’ambito di un bando comunitario per il settore della Difesa e Sicurezza, Fincantieri ha firmato un contratto per la realizzazione di una nuova unità Navale Idro-Oceanografica Maggiore destinata all’Istituto Idrografico della Marina Militare italiana
  • nel corso del 2022 Fincantieri ha consegnato ben quattro unità (due corvette e due pattugliatori) delle sette previste dal contratto siglato con il Ministero del Qatar. La prima delle quattro corvette era già stata consegnata nel 2021

Offshore:

Vard ha ricevuto il secondo ordine da Prysmian Group per la progettazione e costruzione di una nave posacavi, che segue la prima unità già consegnata al gruppo nel 2021

Rating e premi

  • Per il terzo anno consecutivo, CDP (ex Carbon Disclosure Project) ha assegnato a Fincantieri un rating di A- (in una scala di valutazione da D, minimo, ad A, massimo) per il suo impegno nella lotta al cambiamento climatico
  • Sustainalytics: per il secondo anno Sustainalytics, società controllata da Morningstar, ha posizionato Fincantieri nella fascia “Low Risk” con un punteggio di 17,3 punti
    Oscar di Bilancio 2022: Fincantieri si è aggiudicata il Premio Speciale DNF (Dichiarazione Non Finanziaria) nell’edizione 2022 dell’Oscar di Bilancio, organizzato da Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) e promosso da Borsa Italiana e Università Bocconi, che riconosce le imprese più virtuose nelle attività di rendicontazione e nella cura del rapporto con gli stakeholder
  • Top Employer Italia: Fincantieri ha ricevuto da Top Employers Institute la certificazione “Top Employers Italia 2022”, il riconoscimento ufficiale delle eccellenze aziendali nelle politiche e strategie HR e della loro attuazione per contribuire al benessere delle persone, migliorare l’ambiente e il mondo del lavoro

Pierroberto Folgiero, amministratore delegato di Fincantieri ha dichiarato: «Il 2022 è stato un anno di transizione in cui la nostra performance è stata condizionata da una serie di partite non ricorrenti anche collegate alle code degli effetti del Covid-19 sulla supply chain ed agli effetti inflattivi generati dal conflitto ucraino. Questi fenomeni hanno portato il nuovo management ad effettuare una revisione strategica delle principali commesse. Inoltre, a fine 2022 il Gruppo ha concluso la definizione del nuovo piano industriale 2023-2027 che prevede una concentrazione sulla disciplina finanziaria e sul risk management oltre ad una focalizzazione sulla modernizzazione dei cantieri e sulla leadership tecnologica sulla nave digitale e verde».

Folgiero ha concluso: «Con un settore crocieristico in ripresa verso valori pre-Covid e un aumento degli investimenti previsto sia nel comparto della Difesa che in quello delle energie rinnovabili, il nostro Gruppo è molto ben posizionato per cogliere tutte le opportunità che il prossimo futuro riserva. Tale dinamica è dimostrata anche dal livello delle acquisizioni commerciali che nel 2022 hanno raggiunto un livello molto superiore al precedente esercizio».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here