Assi di forza per il trasporto genovese: firmato il contratto con Icm, Leonardo e Colas Rail

Il contratto comprende la progettazione esecutiva e la fornitura di opere civili, impianti e infrastrutture tecnologiche

Assi di forza per il trasporto genovese: firmato il contratto con Icm, Leonardo e Colas Rail

Al via il progetto degli Assi di Forza per il trasporto pubblico locale della Città di Genova: è stato firmato il contratto d’appalto integrato, del valore di 177 milioni di euro, tra il Comune e la Rti (raggruppamento temporaneo d’impresa) formata da Icm (mandataria capogruppo), Leonardo e Colas Rail.

Il contratto comprende la progettazione esecutiva e la fornitura di opere civili, impianti e infrastrutture tecnologiche e prevede la realizzazione di un sistema filoviario a zero emissioni inquinanti operante su quattro direttrici per una copertura efficiente ed ecologicamente sostenibile del territorio genovese da Levante a Ponente e nelle valli, attraversando il centro. I lavori, finanziati dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e in parte coperti dai fondi del Pnrr, inizieranno nel 2023.

«Con l’affidamento dei lavori – dichiara l’assessore alla mobilità integrata e trasporti del Comune di Genova, Matteo Campora – parte ufficialmente la fase operativa del progetto Superbus-4 Assi di Forza, di riorganizzazione e modernizzazione del nostro trasporto pubblico locale. Parliamo di un nuovo sistema di trasporto elettrico basato sul rinnovamento della flotta, l’acquisto di 145 mezzi e la riqualificazione delle rimesse: linee strategiche di intervento che, messe a rete, ci consentiranno di dotare Genova di un trasporto pubblico più efficiente e ad emissioni zero: un traguardo che farà della nostra città in un modello nazionale di sostenibilità ambientale».

145 tra filobus e bus elettrici e oltre 300 pensiline e fermate intelligenti serviranno i 96 chilometri dei 4 assi (Asse Centro, Asse Levante, Asse Ponente, Asse Val Bisagno). Il progetto potrà contare sulle soluzioni hi-tech sviluppate da Leonardo, basate su architetture e sistemi secure-by-design capaci di contrastare anche la minaccia cibernetica: monitoraggio delle corsie riservate, anche attraverso algoritmi di videoanalisi evoluta e intelligenza artificiale per l’elaborazione dei dati, e preferenziamento semaforico (funzionalità per la gestione dinamica della priorità semaforica a favore dei mezzi pubblici) per garantire velocità di percorrenza elevata e rispetto degli orari e delle frequenze; paline informative, display multimediali per migliorare la qualità dell’esperienza di viaggio; emergency call point alle fermate per la chiamata di aiuto in supporto ai disabili, per incrementare accessibilità e inclusività del servizio. I 4 Assi di Forza utilizzeranno inoltre i sistemi di sicurezza più evoluti; il tutto integrato e gestito tramite le piattaforme di Leonardo per il monitoraggio e la protezione di dati e asset strategici, installate nella attuale centrale operativa della Amt (Azienda Mobilità e Trasporti) di Genova.

Ma la grande novità è la tecnologia flash charging, che sarà applicata ai bus elettrici sulla linea Val Bisagno e permetterà di ricaricare i mezzi sfruttando il tempo di salita e discesa dei passeggeri alle soste e al capolinea, senza impatto sull’orario e sulla velocità del trasporto. Nessun impatto, inoltre, sul paesaggio, poiché il sistema flash charging non necessita di cavi per l’alimentazione, rispettando i vincoli estetici, architettonici e urbanistici del territorio. Grazie all’integrazione delle informazioni provenienti da stazioni di ricarica, sistemi di monitoraggio del traffico e sensori on-board, inoltre, sarà possibile avere in ogni momento informazioni aggiornate sullo stato di alimentazione dei mezzi elettrici e sul tempo necessario per la ricarica.

Il sistema mette a fattor comune le competenze ed esperienze di Icm, capogruppo che coordinerà tutto l’intervento ed è specializzata nelle opere edilizie e infrastrutturali, di Leonardo, azienda leader nell’alta tecnologia e nell’integrazione di soluzioni multidominio, e di Colas Rail, player internazionale specialista nei sistemi di elettrificazione.

Le imprese

Icm, attiva nei grandi lavori di ingegneria civile, industriale e infrastrutturale, è in Italia tra le prime dieci imprese nazionali di maggior rilievo per fatturato, dipendenti e portafoglio ordini, nonché tra le prime duecentocinquanta imprese internazionali, secondo la classifica Enr. Oltre che nel settore edilizio, il Gruppo opera nel campo della soluzione dei problemi ambientali, in quello immobiliare e finanziario. Le società del Gruppo sono parte delle più qualificate associazioni e organismi italiani ed internazionali.

Leonardo, azienda globale ad alta tecnologia, è tra le prime società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e la principale azienda industriale italiana. Organizzata in cinque divisioni di business, Leonardo vanta una rilevante presenza industriale in Italia, Regno Unito, Polonia e USA dove opera anche attraverso società controllate come Leonardo DRS (elettronica per la difesa) e alcune joint venture e partecipazioni: ATR, MBDA, Telespazio, Thales Alenia Space e Avio. Leonardo compete sui più importanti mercati internazionali facendo leva sulle proprie aree di leadership tecnologica e di prodotto (Elicotteri; Velivoli; Aerostrutture; Electronics; Cyber & Security Solutions e Spazio). Quotata alla Borsa di Milano (Ldo), nel 2021 Leonardo ha registrato ricavi consolidati pari a 14,1 miliardi di euro e ha investito 1,8 miliardi di euro in Ricerca e Sviluppo. L’azienda dal 2010 è all’interno dei Dow Jones Sustainability Indices (Djsi), confermandosi anche nel 2022 tra le aziende leader globali nella sostenibilità. Leonardo è inoltre inclusa nell’indice Mib Esg.

Colas Rail è uno dei maggiori player internazionali nel mercato delle infrastrutture per il trasporto pubblico, sia urbano sia ferroviario, in grado di coprire l’intero ciclo di vita dell’asset, dalla progettazione, alla costruzione, test & commissioning e manutenzione, e fornire competenze specialistiche in 12 aree di competenza. Con circa 5.600 dipendenti distribuiti in 28 società e filiali in tutto il mondo, Colas Rail è parte della multinazionale francese Colas, leader mondiale nel settore delle infrastrutture di trasporto e affiliata del gruppo industriale Bouygues. Nel 2022, Colas Rail ha generato un fatturato di oltre 1,2 miliardi di euro, di cui il 68% al di fuori della Francia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here