Russo (Pd): “Comune di Genova faccia chiarezza su linea Campasso e treni in via Ardoino”

“Manca una commissione da 5 mesi”

“Fin qui, dal Comune, più slogan che fatti e rassicurazioni concrete: resta ricca di dubbi e preoccupazioni per tantissimi cittadini la vicenda legata alla riattivazione ‘dell’ultimo miglio’ del Terzo Valico sulla linea del Campasso a Sampierdarena, che prospetterà il passaggio di treni merci nel tratto di ferrovia che costeggia via Ardoino. A fine ottobre 2022 avevo presentato una mozione per impegnare sindaco e giunta a riferire con urgenza in apposita Commissione consiliare, alla presenza dei comitati dei cittadini interessati, riguardo alla prosecuzione dei lavori e circa la possibilità di costruire la copertura per la tratta in questione, ma oggi a distanza di 5 mesi la Commissione non è ancora stata fissata”. Lo dichiara in una nota Monica Russo, consigliera comunale di Genova (Pd).

“Nei giorni scorsi ho risollecitato la convocazione della Commissione: occorrono maggiori dettagli e chiarimenti sulla portata del progetto e sull’impatto che questo avrà sul quartiere, eliminando in tempi rapidi le incertezze – aggiunge Russo – . Va ricordato infatti che la tratta, nella sola zona di via Ardoino, passa vicino a circa 40 edifici con circa 1100 abitazioni per 3000 abitanti e tra gli edifici interessati ci sono anche il Liceo Scientifico Fermi (600 persone tra alunni, docenti e personale) oltre alle scuole Montale e Don Bosco. È una vicenda di grande rilievo per il quartiere e per la città e l’ultimo rinvio della Commissione specifica sul tema risale all’ 1 febbraio, col Comune che sarebbe in attesa di informazioni non meglio precisate da Rfi prima di poter portare in aula la questione. Una situazione di stallo inaccettabile, che sta comprensibilmente acuendo le preoccupazioni dei cittadini”.

I dubbi da chiarire sono ancora molti, spiega la consigliera: “Che ne sarà dell’ipotesi di realizzazione di una copertura che congiunga le gallerie Sampierdarena e Campasso? Inoltre i timori degli abitanti e del Comitato di via Ardoino e Landi, al pari, non vanno dimenticati: allo scalo Campasso la movimentazione di vagoni merci sarà importante, con treni da 750m e circa 2mila tonnellate in numero di 21 coppie treni al giorno, e un binario avrà anche dotazioni speciali per merci pericolose; a lavori conclusi, in via Ardoino dovrebbero passare il doppio o addirittura il triplo dei 42 treni previsti a nord dello scalo Campasso, la maggioranza dei quali nelle ore notturne; le barriere fonoassorbenti già presenti non possono essere ritenute sufficienti col numero di treni in viaggio a pieno regime, e ai rumori andranno aggiunti altri impatti sulle abitazioni vicine. Insomma non c’è più tempo da perdere: il Comune faccia chiarezza e la faccia in tempi rapidi”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here