Borsa: Milano oscilla sulla parità anche dopo l’apertura

L'avvio della giornata finanziaria, i titoli in evidenza, le quotazioni di petrolio ed euro, lo spread

Borsa: Milano oscilla sulla parità anche dopo l’apertura

Borsa di Milano in avvio piatta. Il primo Ftse Mib segna un +0,07% a quota 25.902 punti e poi oscilla attorno alla parità. In luce Iveco (+2,87%) e Leonardo (+2,37%). In calo Inwit (-1,08%).

Le Borse europee aprono poco mosse. Parigi registra un +0,1% con il Cac 40 a 7.057 punti. Londra segna un +0,09% con il Ftse 100 a 7.764 punti e Francoforte un +0,02% con il Dax a 15.095 punti.

Borse asiatiche per la quarta seduta consecutiva in positivo e sempre a scarto ridotto per le festività in Cina e a Hong Kong. Ancora in rialzo, peraltro contenuto e nel finale, di Tokyo (Nikkei +0,35%) con la spinta del tech.

Per i macro in agenda l’Ifo tedesco che dovrebbe confermare uno scenario meno negativo rispetto a qualche mese fa. Grande attesa è per domani quando dagli Stati Uniti arriverà il dato sul Pil preliminare del quarto trimestre.

Prezzo del petrolio in rialzo sui mercati dopo il calo della vigilia.
Il greggio Wti del Texas sale dello 0,32% a 80,39 dollari al barile mentre il Brent sale dello 0,46% a 86,53 dollari.

Nei cambi euro in lieve rialzo sul dollaro: +0,2% a 1,0906. Euro-yen a 141,7985 (+0,06%).

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco è in diminuzione a 177 punti base (-1,38%). Il rendimento è a +3,86%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.