Alessandro Navone eletto presidente dell’associazione Antiche vie del sale

L'associazione riunisce oltre 30 Comuni di Liguria e Piemonte e si occupa di recuperare e promuovere le antiche strade utilizzate per il commercio del sale

Alessandro Navone eletto presidente dell’associazione Antiche vie del sale

L’associazione Antiche vie del sale ha rinnovato il proprio consiglio direttivo nominando Alessandro Navone nel ruolo di presidente.

L’associazione dei Comuni che dal 2011 si occupa di recuperare e promuovere le antiche strade utilizzate per il commercio del sale, sabato 12 novembre ha eletto i membri del nuovo direttivo e ieri si è tenuta la prima riunione dell’ufficio di presidenza.

Eletto all’unanimità come presidente Navone, vicesindaco di Garlenda, e come vicepresidente Federica Lanteri, sindaco di Briga Alta che avrà anche il ruolo di referente per centro territoriale cuneese. Matteo Mirone, sindaco di Arnasco, è il nuovo referente per il territorio savonese e Corrado Agnese assessore di Chiusavecchia, è il referente per l’imperiese.

Completano la squadra della direttivo Carlo Gallo, consigliere di Armo, Angela Denegri, sindaco di Borghetto d’Arroscia, Rosanna Zunino, vicesindaco di Pieve di Teco, Claudio Paliotto, sindaco di Zuccarello, affiancati da Giuliano Miele, direttore generale dell’associazione.

«La nostra associazione vede tra i suoi soci oltre 30 Comuni che, distribuiti in tre province e su due regioni abbracciano un territorio che va da Laigueglia a Briga Alta e da Prelà a Garessio. Sono convinto che la squadra appena insediata darà un nuovo e importante impulso alle nostre attività − ha commentato il neo presidente −. Voglio ringraziare Piero Pelassa, presidente uscente, e tutto il suo direttivo per la gestione dell’associazione in questi ultimi anni, nei quali, l’ultimo successo è stato il lancio de Il Sale di Liguria, il brand olfattivo della nostra Regione. Nei prossimi mesi riproporremo a Provincie e Regioni come anello di congiunzione tra la costa e il profondo entroterra, proprio come avveniva quando il sale era commerciato sulle nostre strade».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.