Valbormida, Bozzano: «Creare qui una scuola di formazione per la conduzione di treni»

«Forte richiesta di professionalità specifiche quali capo stazione e manutentori dei treni e in Valbormida è presente una tradizione industriale consolidata»

Valbormida, Bozzano: «Creare qui una scuola di formazione per la conduzione di treni»

«Il mercato del lavoro oggi richiede professionalità nel campo della conduzione dei treni, aprendo spazio a nuovi posti di lavoro. La Provincia di Savona, in Valbormida, possiede una tradizione industriale consolidata nel settore del trasporto su rotaia. Ho quindi chiesto a Regione Liguria, con un ordine del giorno che sarà discusso in consiglio regionale, di provvedere a istituire a Cairo Montenotte una nuova scuola di formazione professionale per il conseguimento dei titoli per la conduzione dei treni, così da dare risposta al mercato con personale qualificato che qui potrà trovare l’habitat ideale per formarsi».

La proposta è stata avanzata dal consigliere regionale Alessandro Bozzano.

«Mentre sul mercato oggi esiste una forte richiesta di professionalità specifiche quali le figure del capo stazione e di manutentori dei treni, va rilevato che in Valbormida per il settore è presente una tradizione industriale consolidata nel tempo, con la presenza di aziende considerate leader per la componentistica delle carrozze da trazione. Ciò apre una grande possibilità per la nostra Valbormida, che è da considerare a tutti gli effetti la sede vocata alla collocazione di una scuola per l’ottenimento di qualifica e brevetti specifici».

Le professionalità richieste, sottolinea Bozzano, dovranno essere formate all’interno di istituti professionali qualificati “che abbiano la possibilità, attraverso le aziende presenti in loco, di avere a disposizione carrozze, vagoni e binari per l’aspetto pratico della formazione”.

«Tale scuola professionale − aggiunge il consigliere − potrà essere gestita attraverso sinergie con scuole e accademie già esistenti in Liguria, con il contributo qualificato delle confederazioni di settore esistenti sul territorio, quali ad esempio Confcommercio. Ritengo sia un’occasione che il nostro territorio non deve farsi scappare».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.