Skymetro val Bisagno, aggiudicata la progettazione per meno di 6 milioni

La tratta Brignole-Molassana consiste in 6,7 km di infrastruttura leggera di prolungamento metropolitano

Skymetro val Bisagno, aggiudicata la progettazione per meno di 6 milioni

Il progetto Skymetro val Bisagno entra nel vivo con l’avvio dell’attività di progettazione. Si è chiusa la gara per il completamento del progetto di fattibilità tecnico economico e per la successiva implementazione del progetto definitivo finanziato dal Mims.

La tratta Brignole-Molassana con 6,7 km di infrastruttura leggera di prolungamento metropolitano verrà progettata dal raggruppamento di imprese guidato da Systra Sotecni spa, con Italferr spa e Architecna Engineering spa, che è risultata prima classificata con un ribasso del 38,5% e un importo di poco inferiore ai 6 milioni di euro.

«La progettazione iniziale − spiega l’assessore ai Trasporti, mobilità integrata, ambiente, rifiuti, energia e transizione ecologica Matteo Campora − è la parte più delicata di ogni commessa, perché è in questa fase che sono studiate le soluzioni tecniche del progetto e si gettano le basi per quelle che saranno le soluzioni che dovranno essere implementate nelle fasi successive».

Le tempistiche prevedono 2 mesi per lo sviluppo e la conclusione del progetto di fattibilità tecnico economico con l’approvazione da parte degli organi competenti, seguita da una seconda fase, lunga 4 mesi, per la preparazione del progetto definitivo che sarà la base per la successiva fase di progetto esecutivo e dei lavori.

I tecnici saranno coadiuvati nella gestione della commessa dagli esperti di Rina – MM a cui è invece demandato l’incarico di project management e direzione lavori per un controllo efficace del progetto sotto tutti i punti di vista (qualità, sicurezza, rispetto dei costi e del cronoprogramma di intervento).

L’assessore Matteo Campora ricorda inoltre che «questa importante opera strutturale va a collocarsi in un programma complessivo di interventi di mobilità che andranno, in ambito metropolitano, ad aumentare l’attuale linea e i prolungamenti già finanziati ed in corso, con i tratti di infrastrutture fino a Fiumara e a San Martino, e in val Bisagno il prolungamento Molassana-Prato, il cui studio preliminare di fattibilità è già stato terminato dalla società Inarpro. Inoltre, per attuare un processo partecipativo, sarà avviato un iter di condivisione e confronto con tutti i municipi».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.