Regione Liguria ha dato l’ok all’ammodernamento dei pontili di attracco del rigassificatore gnl di Panigaglia, a Porto Venere.

L’intesa richiesta dal governo riguarda il progetto “Integrazione e accorpamento Truck Loading e rifacimento pontile secondario” per il rigassificatore di gas naturale liquefatto nello spezzino ed è stata data dalla giunta regionale a seguito del parere positivo di tutti gli uffici interessati, in particolare delle istituzioni territoriali della città della Spezia e dei Comuni e dell’Autorità Portuale.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti evidenzia che “amministrativamente era l’unica opzione evidentemente possibile. Stupisce semmai che di fronte al parere favorevole di tutti i tecnici coinvolti, e sottolineiamo tutti, ci sia chi ritiene di esprimente pareri diversi, dettati non si comprende bene da quali elementi. Il Paese ha bisogno di energia, i porti liguri di competitività. Cavalcare dubbi e paure totalmente ingiustificate non è quel che serve al Paese e alla Liguria. Continuare a piangere sulla mancanza di infrastrutture adeguate e di approvvigionamenti energetici, salvo poi rifiutarsi, senza seri e giustificati motivi, di ospitare quelle stesse infrastrutture, squalifica la politica che invece avrebbe come compito quello di modernizzare il paese, con generosità e razionalità”.

Regione Liguria ricorda che il progetto ha ottenuto da parte del Mite la non assoggettabilità a via con decreto direttoriale in data 23 giugno 2022: in quell’ambito sono state recepite le prescrizioni riportate nel parere regionale del Dipartimento Ambiente circa il monitoraggio in fase di esercizio rispettivamente per le matrici acqua e rumore.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.