Gruppo Fos ha avviato il progetto di ricerca e sviluppo “Osa – Orto sperimentale arena Albaro”, finanziato dal bando “Zip – Zena Innovative People” del Comune di Genova, e realizzato insieme a Helpcode.

Il progetto a valenza socio-ambientale, che si inserisce pienamente nel percorso in chiave esg di Fos sia dal punto di vista dell’impatto sociale e territoriale che per il suo valore green, nasce dalla necessità post pandemica di creare dei luoghi e delle esperienze capaci di sensibilizzare gli abitanti delle città metropolitane alla sostenibilità ambientale.

Il bando Zip del Comune di Genova rientra nel Progetto cofinanziato dall’Unione europea, Fondi strutturali di investimento europei – programma operativo città metropolitane 2014-2020

Nella città più verde d’Italia − secondo lo studio della Fondazione OpenPolis Genova è la città italiana, tra quelle metropolitane (14 in totale), con più territorio coperto da alberi (72% della propria superficie coperta da alberi, prati o parchi) − il luogo ideale per creare l’hub tecnologico dedicato alla Green economy è stato individuato nella struttura dell’arena di Albaro, complesso sportivo realizzato negli anni trenta del Novecento che costituisce un importante luogo di incontro e di sport per i cittadini genovesi di ogni età.

Nello storico complesso di architettura razionalista, gli spazi esterni andranno a ospitare un orto sperimentale, che si configura come un orto urbano outdoor finalizzato a sensibilizzare tutti i visitatori del complesso sportivo; negli spazi indoor, invece, verrà sviluppato un laboratorio tecnologico dotato di strumentazione IoT disponibile per attività di ricerca e sviluppo e per la realizzazione di attività didattiche in collaborazione con gli istituti scolastici del capoluogo genovese.

Gli studenti all’interno del laboratorio potranno scoprire soluzioni tecnologiche di agricoltura 4.0 come il “Microcosmo” – simulatore di campo per allevare vegetali in condizioni ambientali controllate – e le “Eye-Trap” – trappole IoT per il controllo e il monitoraggio delle colture per la lotta fitosanitaria.

Il progetto, curato dallo Studio Go-Up architetti, terminerà a fine settembre 2023.

Enrico Botte, amministratore delegato di Fos, ha dichiarato: “Gli orti urbani sperimentali pensati per Arena Albaro saranno un bene condiviso che permetterà a tutti i visitatori di vivere il verde in modo nuovo. Inoltre, grazie al laboratorio tecnologico realizzato attraverso tecnologie innovative sviluppate a Genova, Arena Albaro sarà per gli studenti e i ricercatori anche un luogo di grande sensibilizzazione sul ruolo della tecnologia nella sfida ai cambiamenti climatici”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.