A Genova addobbi natalizi, piante, festoni e luminarie potranno essere esposte senza dover pagare il suolo pubblico.

Gli esercizi commerciali, singoli o associati, potranno abbellire gli spazi esterni con ogni genere di decorazioni, a patto che non comportino un ostacolo o intralcio, inoltrando la richiesta al Comune.

«Negli scorsi anni – fa sapere l’assessore al Commercio, Artigianato e Tradizioni Paola Bordilli – iniziative come questa hanno avuto un riscontro molto positivo e hanno contribuito non poco ad arricchire la già vasta gamma di eventi e decorazioni natalizie che ci hanno anche fatto guadagnare il titolo di capitale europea del Natale. Sono iniziative che non solo contribuiscono alla valorizzazione del territorio sotto il profilo commerciale del tessuto urbano, ma che quest’anno in particolare segnato da un aumento dei costi, servirà anche a venire incontro ai commercianti per i quali il periodo natalizio e quello successivo di avvio dei saldi resta uno dei periodi di massima importanza. Senza contare che una città addobbata da Levante a Ponente sarà uno spettacolo meraviglioso sia per i genovesi sia per i numerosi turisti che ci aspettiamo durante queste festività».

Per poter fare richiesta del suolo pubblico – del quale si potrà usufruire fino al 23 gennaio 2023 – è stato pubblicato un apposito form online sul sito del Comune che si può trovare a questo link.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.