Genova, è operativo il nuovo mercato florovivaistico di Bolzaneto

All'esterno si stanno perfezionando alcuni lavori di sistemazione delle aree, ma le attività di vendita sono iniziate a pieno regime

Ha riaperto oggi ed è operativo il nuovo mercato florovivaistico di Genova, a Bolzaneto.  Stamattina i grossisti hanno rifornito per la prima volta i commercianti di dettaglio nella nuova struttura di via Sardorella, di proprietà di Spim, Genova spa.

L’edificio, costruito ex-novo, è una struttura innovativa e sostenibile nella zona adiacente al centro agroalimentare, anch’esso di proprietà di Spim: un immobile modulare di circa 2 mila metri quadrati, interamente prefabbricato in legno e acciaio, rivestito esternamente con sistemi molto performanti dal punto di vista energetico.

L’interno è costituito da un ambiente unico suddiviso in aree funzionali. Il prospetto principale è stato pensato per l’accoglienza e il carico delle merci con i mezzi pesanti (load area), mentre i mezzi di limitate dimensioni possono effettuare le operazioni di manovra lungo i fianchi dell’edificio negli spazi sottostanti le pensiline appositamente realizzate.

All’esterno si stanno perfezionando alcuni lavori di sistemazione delle aree, ma le attività di vendita sono iniziate a pieno regime già da oggi.

Il mercato è gestito da Sgm – Società gestione mercato, la società mista pubblico-privata che governa già il centro agroalimentare e logistico.

All’apertura erano presenti anche il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi e l’assessore al commercio Paola Bordilli. «Abbiamo centrato l’obiettivo di dare agli operatori di questo importante settore dell’economia ligure una sede all’avanguardia per lo svolgimento delle loro attività – ha detto Piciocchi –. Il nuovo mercato ha caratteristiche strutturali e logistiche che lo rendono funzionale e armonico con il territorio. Ringrazio per il raggiungimento di questo risultato gli uffici del Comune, Spim Genova, Sgm, le associazioni di categoria, la Camera di Commercio. Stiamo lavorando con operatori e aziende per alcuni ritocchi finali di assestamento dell’area».

«È oggi una importante giornata per il comparto florovivaistico della nostra città – ha sottolineato Bordilli –. Questa struttura è fonte di un intenso lavoro richiesto dal settore commercio e condiviso con diverse strutture comunali, dai lavori pubblici al patrimonio, e con Spim. Abbiamo svolto poi in questi anni un serio e proficuo lavoro di confronto con le associazioni di categoria, in particolar modo Confcommercio e Coldiretti, con Camera di Commercio e con Sgm che in questi ultimi mesi ha gestito al meglio tutti i rapporti con gli operatori interessati dal trasferimento».

«Con orgoglio − ha aggiunto l’assessore al commercio − abbiamo restituito dignità e benessere lavorativo non solo ai grossisti che ogni giorno vi operano, ma anche ai dettaglianti a e tutti coloro che si recheranno nel nuovo mercato. Genova è un punto di riferimento per il settore florovivaistico non solo nazionale ma anche internazionale: avere una struttura di vendita moderna è importante quindi non solo dal punto di vista commerciale ma anche per quanto riguarda la valorizzazione del nostro territorio».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.