GenOA week, 5 giorni di appuntamenti per parlare di scienza aperta

Dal 7 all11 novembre a Genova si terranno una serie di dibattiti sulla comunicazione scientifica e sulle sfide lanciate dalla scienza aperta

GenOA week, 5 giorni di appuntamenti per parlare di scienza aperta

Una settimana di eventi incentrati sull’open access e sulla scienza aperta: sono questi i temi centrali della GenOA week, evento organizzato dall’Università di Genova in collaborazione con Iit – Istituto italiano di tecnologia, Infn – Istituto nazionale di fisica nucleare e Cnr – Consiglio nazionale delle ricerche, nell’ambito della International Open Access week.

Nella sua quarta edizione, la GenOA week (7-11 novembre 2022), realizzata con il patrocinio dell’Associazione italiana biblioteche, offre un ricco programma di iniziative per riflettere sulla comunicazione scientifica e sulle sfide lanciate dalla scienza aperta (open science) partendo da uno spunto di grande attualità: “Open for Climate Justice”.

La GenOA week 2022 è anche l’occasione per riflettere sul Piano nazionale scienza aperta 2021-2027, recentemente pubblicato dal ministero dell’Università e della Ricerca, e su come creare le condizioni per la piena partecipazione dell’Italia all’interno dei processi europei e internazionali di scienza aperta. L’obiettivo del Piano nazionale è porre le basi per la piena attuazione della scienza aperta in Italia, favorendo la transizione verso un sistema aperto, trasparente, equo, inclusivo, in cui la comunità scientifica si riappropri della comunicazione dei risultati della ricerca, con benefici per l’intera società.

Gli argomenti della GenOA week 2022

I 5 giorni di iniziative sull’open access coinvolgono docenti ed esperti su:

Valutazione della ricerca, lunedì 7 novembre, ore 9
Introduce: Laura Gaggero, prorettrice UniGe alla ricerca, modera: Mauro Palumbo, professore UniGe emerito di sociologia. Abstract: La scienza aperta è intrinsecamente collegata ai sistemi di valutazione della ricerca. Recentemente la Commissione europea si è fatta promotrice di una profonda discussione volta al rinnovamento dei criteri valutativi, processo già iniziato con i progetti Horizon 2020 e Horizon Europe. Scopo della sessione è scoprire se una nuova valutazione della ricerca è possibile e quali strumenti esistono per realizzarla.

Citizen Science, lunedì 7 novembre, ore 14
Introduce e modera: Fabrizio Benente, prorettore UniGe alla terza missione. Abstract: Nell’ambito dell’asse di intervento 4. “Scienza aperta, comunità scientifica e partecipazione europea”, il Piano Nazionale della Scienza Aperta 2021-2025 pone l’accento sulla Citizen science.  La sessione si pone l’obiettivo di delinearne gli aspetti teorici e fornire esempi di progetti in corso.

Pubblicazioni scientifiche, martedì 8 novembre, ore 9
Introduce: Laura Gaggero, prorettrice UniGe alla ricerca, modera: Anna Maria Pastorini, Sistema bibliotecario di Ateneo. Abstract: Mentre l’attenzione internazionale si sposta sulla gestione dei dati e verso nuove frontiere per una equa diffusione della conoscenza, si è realizzato l’accesso aperto alla letteratura scientifica? Si sono trasformati i modelli dell’editoria accademica? Facciamo il punto con esperti nazionali e internazionali.

Open for Climate Justice, martedì 8 novembre, ore 14:15
Introduce e modera: Adriana Del Borghi, prorettrice UniGe alla sostenibilità. Abstract: Il tema della 15. International Open Access week ci ricorda che il diritto alla stabilità del clima è un diritto fondamentale per l’individuo e in tale contesto appare evidente come l’Open Science sia cruciale per la condivisione e la diffusione della conoscenza in merito alla crisi climatica. Il dibattito tra esperti professionisti all’interno della tavola rotonda rappresenta un’opportunità di riflessione e approfondimento, ponendo enfasi sul ruolo dell’Open Science e delle istituzioni sulla tematica della giustizia climatica.

Scienza aperta, comunità scientifica e partecipazione europea, mercoledì 9 novembre, ore 9
Introduce: Laura Gaggero, prorettrice UniGe alla ricerca, modera: Valentina Pasquale, Research Data Management Specialist IIT – Istituto Italiano di Tecnologia. Abstract: Al centro della riflessione della GenOA week 2022 si collocano le linee programmatiche della Commissione Europea e del Ministero dell’Università e della Ricerca. Da Horizon Europe al Piano Nazionale della Scienza Aperta 2021-2027 verranno delineate le strategie in atto per consolidare le pratiche Open Science.

Biblioteche per l’Open Science, giovedì 10 novembre, ore 8:30
saluti istituzionali di Nicoletta Dacrema, prorettrice vicaria UniGe e presidente del Sistema Bibliotecario di Ateneo, e Valentina Sonzini, presidente AIB Liguria. Abstract: Frutto della collaborazione con AIB Liguria e di una call nazionale, la sessione “Biblioteche per l’Open Science” presenta iniziative, servizi e best practices realizzati da Sistemi Bibliotecari, Biblioteche, Centri di ricerca per avvicinare la Scienza Aperta a tutta la comunità.

Pubblicazioni scientifiche, venerdì 11 novembre, ore 9
introduce e modera: Angelo Schenone, coordinatore del Comitato scientifico-editoriale di GUP – Genova University Press. Abstract: Le sfide che in prospettiva dovranno essere affrontate nel campo dell’editoria universitaria a seguito dell’adesione dell’Italia all’European Accessibility Act, che prevede, entro il 2025, l’adozione nella filiera editoriale digitale di alcuni standard per le pubblicazioni, e all’applicazione del Gender Equality Plan, documento ormai necessario per ogni istituzione al fine di essere elegebile per finanziamenti europei e che ha tra i suoi punti cardine l’adozione di un linguaggio inclusivo.

Tavola rotonda conclusiva, venerdì 11 novembre, ore 11:30
Abstract: Open Science è condivisione e collaborazione.

7 – 11 novembre 2022: In presenza, in via Balbi 5 a Genova, e online (streaming fruibile previa registrazione sul sito dell’evento).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.