«L’annuncio di Acciaierie d’Italia di sospendere l’attività di 145 aziende appaltatrici è inaccettabile: per questo è opportuno conoscere le reali intenzioni del gruppo per tutelare tutti quei lavoratori che per troppo tempo sono stati lasciati in un limbo professionale e umano».

Questo il commento dell’assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti, sulla notizia diffusa dall’Ex Ilva.

«Da tempo auspichiamo − dice −, per un paese industrializzato come l’Italia in cui la filiera dell’acciaio ha sempre ricoperto un ruolo strategico, la definizione di un piano industriale in cui ricchezze, come l’ex Ilva, possano consolidarsi e svilupparsi in un’ottica di rinnovata tecnologia che combini a una doverosa attenzione ambientale un’altrettanto doverosa attenzione al lavoro e allo sviluppo».

«Siamo fiduciosi − dichiara l’assessore − che il nuovo governo sappia cambiare rotta su questi temi, rispetto alle fallimentari scelte del passato, con una moderna definizione di priorità strategiche per aziende che devono seguire criteri, più che di pure finanza, di interesse nazionale».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.