Isabella Ceccherini, ricercatrice genetista dell’Istituto G. Gaslini nel campo della genetica e genomica, ha vinto il Premio “Maria Vilma e Bianca Querci”, che riconosce l’eccellenza della ricerca per la prevenzione, diagnostica e cura delle malattie dei bambini. Sono state attestate le straordinarie capacità di coordinamento di attività di ricerca nel campo della genetica e genomica di Ceccherini, confermate da recenti e rilevanti finanziamenti da parte della Comunità Europea (Progetto PerSAIDs, 2019), Fondazione Foreum (2020), Ministero dello Sviluppo Economico (Progetto SHE, 2021), Ministero della Salute (Progetto LifeMap, 2022).

Alla ricercatrice è stato consegnato un premio di 70.000 euro alla presenza dell’arcivescovo monsignor Marco Tasca e del sindaco di Genova Marco Bucci.

È stato inoltre consegnato un premio di 60.000 euro all’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile del Gaslini, a riconoscimento dell’attività di ricerca svolta in relazione alle crescenti patologie neurologiche e psichiatriche dell’infanzia e dell’adolescenza.

La Fondazione “Maria Vilma e Bianca Querci” è l’ente privato alla base di queste iniziative: dal 1994 un aiuto costante al Gaslini, per oltre 17 milioni di euro.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.