Borsa europee, chiusura contrastata

La chiusura dei mercati finanziari, i titoli in evidenza, le valute, lo spread Btp/Bund, le quotazioni del greggio e del gas

Borsa europee, chiusura contrastata

Chiusura contrastata per le Borse europee, in attesa dei risultati definitivi sulle elezioni di midterm negli Usa, dove comunque il distacco dei democratici dai repubblicani sembra minore del previsto, e dei dati sull’inflazione americana che verranno resi noti domani. Intanto gli investitori guardano alle trimestrali. Parigi segna -0,17%, Londra -0,19%, Francoforte -0,17%, Madrid +0,5%, Milano +0,36%.

Spread Btp/Bund in diminuzione, a 200 punti (variazione -2,75%, rendimento Btp 10 anni +4,27% rendimento Bund 10 anni +2,27%).

A Piazza Affari in testa al Mib si piazza Recordati (+5,54%) grazie al buon andamento del settore farmaceutico in Europa e all’indomani della trimestrale, seguita da Iveco (+4,07%), Saipem (+3,64%) con il giudizio di Jp Morgan, Terna (+3,08%. In coda al listino ancora Bper Banca (-2,77%), seguita da Telecom (-1,89%) in attesa della trimestrale, Eni (-1,35%), Stm (-0,96%).

Sul valutario euro/dollaro in calo ma sopra la parità a 1,004, dollaro in risalita anche contro yen a 146,35 e contro la sterlina che scende a 1,136. Euro/yen poco mosso a 146,6.

Petrolio in calo a causa dei timori per la domanda in Cina e con le scorte americane salite più del previsto: il Wti perde il 2,45% a 86,73 dollari mentre il Brent scende del 2,2% a 93,26 dollari. In discesa del 3,3% a 114 euro al MWh il prezzo del gas ad Amsterdam.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.