Autostrade: stop a scambi di carreggiata nel periodo natalizio

Inoltre dal 7 dicembre al 12 dicembre, le tratte autostradali saranno notevolmente alleggerite dai cantieri

Autostrade: stop a scambi di carreggiata nel periodo natalizio

Stop agli scambi di careggiata nel periodo natalizio e fino al rientro dalle vacanze invernali su tutta la rete autostradale ligure.
Inoltre, a partire dal 7 dicembre e fino alla mattina del 12 dicembre, le tratte autostradali saranno notevolmente alleggerite dai cantieri, fino ad arrivare all’eliminazione degli scambi di carreggiata sulla rete Aspi. E sempre sulla tratta di Autostrade per l’Italia gli scambi di carreggiata saranno completamente sospesi anche a partire dal 16 dicembre e fino all’8 gennaio.

Lo ha stabilito il tavolo di confronto tra ministero delle Infrastrutture, Regione Liguria e le concessionarie autostradali nell’ incontro svoltosi oggi, con la partecipazione anche di Anas, Anci e Comune di Genova, in vista delle feste.

«Questo modo di procedere ha garantito buoni risultati, sia presso i liguri che presso i non liguri che durante le feste vengono a trascorrere le vacanze da noi – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture e Protezione civile Giacomo Giampedrone – il prossimo avvio di importanti cantieri richiede un potenziamento dell’informazione. Un particolare ringraziamento va anche ad Anas direzione Piemonte e direzione Liguria che, con i loro interventi, ci hanno consentito di sanare le ferite del maltempo 2019. Da ora all’avvio delle festività natalizie proseguiranno i lavori di ammodernamento della rete autostradale ligure con un’attenzione particolare al Ponte dell’Immacolata durante il quale i cantieri subiranno una forte riduzione».

Per quanto riguarda la A6 (Savona – Torino) sarà mantenuto lo scambio di carreggiata nella tratta Savona – Altare, in quanto inamovibile.
La prossima riunione del tavolo di monitoraggio si svolgerà nella settimana tra il 15 e il 20 dicembre. Sarà l’occasione per verificare l’impatto della ripresa dei cantieri a partire da gennaio in poi, ed eventuali emergenze da gestire, legate a picchi di domanda di trasporto.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.