Asl 3, percorso azzurro per sensibilizzare alla prevenzione uro-andrologica

Previsti incontri informativi e colloqui personalizzati per avvicinare la popolazione maschile agli screening per il tumore alla prostata e il più raro tumore del testicolo

Asl 3, percorso azzurro per sensibilizzare alla prevenzione uro-andrologica

Prende il via domani, mercoledì 16 novembre, in occasione del mese dedicato alla prevenzione maschile, il nuovo circuito itinerante Asl 3 dedicato al benessere dell’uomo, che raggiungerà capillarmente le valli dell’entroterra.

Si parte dall’ospedale di Pontedecimo dove domani gli specialisti Asl 3 saranno a disposizione degli uomini della valpolcevera e della valle Scrivia dalle 14.30 alle 19 per approfondire il tema della prevenzione attraverso consulenze uro-andrologiche su prenotazione.

Il percorso “azzurro” continuerà nei prossimi mesi ripercorrendo le valli del genovesato con incontri informativi e colloqui personalizzati con gli esperti della S.C. Urologia Asl3, diretta da Carlo Ambruosi.

«Dopo il mese rosa dedicato alla prevenzione femminile, è necessario avvicinare la popolazione maschile agli screening di due patologie tipiche come il tumore alla prostata e il più raro tumore del testicolo tenendo conto che quello alla prostata è una delle neoplasie più gravi e più frequenti − afferma l’assessore alla Sanità di Regione Liguria Angelo Gratarola − A partire dai 45 anni gli uomini dovrebbero sottoporsi quindi, in analogia a quanto fanno le donne, alla valutazione urologica al fine di prevenire tutte le patologie prostatiche. Anche in età meno avanzate vi è tutto il problema della fertilità che può essere inficiata da patologie già nell’età giovanile e quindi la valutazione urologica è fortemente consigliata anche in quella fascia di età».

«A seguito dell’importante riscontro – spiega Luigi Carlo Bottaro, direttore generale di Asl 3 – in termini di gradimento da parte delle donne ottenuto lo scorso ottobre con le consulenze senologiche qui a Pontedecimo, la nostra attività di prevenzione sul territorio non si ferma. Nei prossimi mesi porteremo i nostri specialisti nell’entroterra, attivando un vero e proprio percorso azzurro. L’occasione è il mese della prevenzione maschile, ma Asl3 già da tempo ha focalizzato il tema. Lo scorso aprile infatti abbiamo attivato sull’ospedale Gallino e l’ospedale Villa Scassi quattro nuovi ambulatori dedicati alle patologie urologiche, uro-oncologiche, andrologiche e calcolosi. Ad oggi siamo sulle 400 visite a testimonianza della necessità dell’offerta, che abbiamo implementato nei primi giorni di novembre anche con un nuovo percorso chirurgico presso l’ospedale Gallino. Prosegue l’attività di integrazione ospedale-territorio in termini di prevenzione e presa in carico diretta del cittadino in un’ottica di mantenimento generale del benessere dei cittadini».

«Sono ancora molti gli uomini − spiega Ambruosi − che assumono un atteggiamento di negazione verso la propria salute, soprattutto urologica e andrologica. Le donne sono un passo avanti agli uomini dal punto di vista della salute: visite ginecologiche periodiche e autopalpazione del seno sono già concetti acquisiti in età giovanile. Per questo riteniamo che una corretta prevenzione per essere incisiva debba essere accompagnata da un’adeguata informazione che deve essere capillare su tutto il nostro territorio e volta a sensibilizzare i soggetti di sesso maschile dall’adolescenza all’età adulta, sino alla terza età. Gli uomini a partire dai 45 anni dovrebbero eseguire una prima valutazione urologica che consente di definire un adeguato percorso di prevenzione delle problematiche prostatiche. Allo stesso tempo, una valutazione uro-andrologica è da consigliare anche in età adolescenziale o giovanile per poter riconoscere e trattare adeguatamente eventuali patologie come il varicocele, che se trascurato, può avere ripercussioni anche sulla fertilità. Senza contare i vantaggi del riconoscimento precoce di patologie oncologiche, come il tumore del testicolo, che è la neoplasia maschile più frequente tra i 15 e i 40 anni».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.