Nuovi cassonetti in val Bisagno, Campora: «Raggiunto il 58% di differenziata»

Previsto l'aumento della comunicazione anche attraverso gli 'Angeli della differenziata'

Nuovi cassonetti in val Bisagno, Campora: «Raggiunto il 58% di differenziata»

«I dati ci dicono che abbiamo raggiunto il 58% di raccolta differenziata nelle aree della Valbisagno dove sono stati posizionati i nuovi cassonetti bilaterali. Qualche cittadino fatica ancora ad utilizzarli? Potenzieremo la comunicazione in sinergia con i Municipi ed Amiu». Lo ha detto l’assessore all’Ambiente del Comune di Genova Matteo Campora replicando all’interrogazione a risposta immediata presentata dal consigliere Nicholas Gandolfo (Liguria al Centro).

Alla domanda di Gandolfo su quali azioni il Comune intenda intraprendere per facilitare il conferimento dei rifiuti nei nuovi cassonetti, l’assessore Campora ha spiegato che si tratta dei «contenitori più moderni tra quelli presenti oggi sul mercato» e che «la loro messa a terra, inizialmente, determina un certo disorientamento in alcuni cittadini. La maggior parte delle persone già li usa normalmente, ma qualcuno fa ancora un po’ di fatica: è per questo che aumenteremo la comunicazione anche attraverso gli ‘Angeli della differenziata‘, ovvero i rappresentanti delle associazioni dei consumatori presenti dove sono stati installate le nuove eco-isole allo scopo di aiutare i cittadini a conferire i rifiuti in maniera corretta».

Questo nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, secondo quanto ribadito dall’assessore, servirà a calcolare il conferimento volumetrico del rifiuto, con l’obiettivo nel lungo periodo di eliminazione definitiva dei cassonetti indifferenziati. «Nelle 500 nuove postazioni installate in val Bisagno si è raggiunto il 58% di raccolta differenziata, ma puntiamo a fare ancora di più: per questo andremo a potenziare la comunicazione provvedendo anche, dove necessario, sulla base delle segnalazioni presentate dai cittadini e dal consiglio comunale, alla sostituzione dei cassonetti con unità più spaziose. Infine, prossimamente, faremo una commissione consiliare per illustrare in maniera più dettagliata il progetto».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.