Regione Liguria ha decretato la cessazione, a partire lunedì 10 ottobre e per tutto il territorio regionale, dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi, scattato il 24 giugno.

«Un plauso e un ringraziamento va alla protezione civile, ai vigili del fuoco, a tutti gli operatori e ai volontari che in questa estate difficile per la Liguria hanno lavorato per difendere il nostro territorio – hanno spiegato in una nota il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone – quest’anno sono bruciati intorno ai mille ettari di territorio e solo un’attenta attività anche di coordinamento e il grande lavoro svolto da tutti gli operatori ha evitato un bilancio più grave».

Lo stato di grave pericolosità prevedeva il divieto di accendere qualsiasi tipo di fuoco, sia pirotecnici, sia per l’abbruciamento di materiale vegetale. Nonostante ciò, si raccomanda di prestare sempre la massima attenzione ogni volta che si bruciano sfalci o che si svolgono attività in grado di provocare scintille o fiamme nei pressi di un bosco.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.