Genova, terminato il restauro della fontana storica di piazza Marsala

La fontana cinquecentesca è stata ripulita e un nuovo impianto di illuminazione a led a immersione, valorizzerà le forme dell'antico barchile

Genova, terminato il restauro della fontana storica di piazza Marsala

Si è concluso l’intervento di restauro conservativo della fontana monumentale di piazza Marsala, a Genova, che verrà inaugurata oggi alle 19.

Un nuovo impianto di illuminazione a led a immersione, con luce bianca dal basso e proiettori per giochi di luce, per valorizzare le forme dell’antico barchile. Da questa sera sarà possibile ammirare la fontana cinquecentesca completamente ripulita grazie all’intervento di restauro conservativo realizzato dalla restauratrice Amalia Sartori, seguendo le indicazioni della Soprintentenza.

Iniziato la scorsa estate, l’intervento si è reso necessario a causa della presenza di incrostazioni nel catino, di muschi in prossimità della vasca e del catino, alterazioni cromatiche della pietra. Inoltre, sono state eseguite, da parte dei tecnici di Aster, delle modifiche agli ugelli inferiori della fontana, sull’esempio di quella di piazza Colombo, per evitare la ricaduta dell’acqua in uscita sul manufatto, provocando il dilavamento del materiale lapideo. Inoltre, per consentire anche un risparmio delle risorse idriche, sono state eseguite opere di impermeabilizzazione delle vasche: la fontana è stata dotata di un impianto elettrico per il riciclo dell’acqua e un impianto a risparmio energetico per l’illuminazione.

L’inaugurazione della fontana restaurata sarà alla presenza del vicesindaco di Genova Pietro Piciocchi, dell’assessore alle Tradizioni e Commercio Paola Bordilli, del presidente del Municipio I Centro Est Andrea Carratù e di Aster.

«Il restauro di questa storica fontana, molto cara ai genovesi, è il risultato del lavoro sinergico tra le professionalità di Aster e Soprintendenza per la valorizzazione di un bene del nostro patrimonio cittadino attraverso l’utilizzo di una nuova illuminazione, che coniuga il risparmio energetico con l’impatto scenonografico – dichiara il vicesindaco Piciocchi – In questi anni abbiamo ‘acceso’ la basilica di Carignano e le principali fontane del centro creando un effetto scenico unico, che renda orgogliosi tutti i genovesi delle bellezze del nostro patrimonio storico-artistico».

«Il restauro e la nuova illuminazione del barchile – commenta l’assessore Bordilli – serviranno a valorizzare non solo un monumento con un’interessante e lunga storia alle spalle, ma anche l’intera piazza Marsala e quindi tutte le attività commerciali della zona, come avvenuto in altre parti della nostra città, per esempio piazza Colombo. Illuminare le piazze e i monumenti è un segno tangibile di attenzione che la nostra amministrazione rivolge al proprio patrimonio artistico, testimonianza della secolare storia dei nostri quartieri, con le loro tradizioni e i loro luoghi di aggregazione, tanto cari ai genovesi».

«Illuminare una piazza, restaurare un monumento o una fontana come quella di piazza Marsala significa anche aumentare il decoro dei nostri quartieri – dice il presidente del Municipio Carratù – grazie all’intervento dell’amministrazione, dei professionisti di Aster e dei privati che hanno creduto nel progetto, un altro barchile, dopo quello di Campetto, tornerà all’antico splendore e andrà ad abbellire una piazza che rappresenta uno dei tanti cuori pulsanti del municipio e che rappresenta uno dei tantissimi scorci unici della nostra bellissima città».

«I genovesi – commenta il presidente di Aster Francesco Massimo Tiscornia − sono legati a tutte le loro fontane che stanno riscoprendo grazie al forte impulso e agli interventi del Settore altamente qualificato di Aster. A partire dal simbolo stesso della Città, quella di piazza De Ferrari, oltre a quelle di piazza Colombo, Campetto, Tommaseo, la nuova fontana colorata di piazza Rossetti e quella sorte di opera d’arte contemporanea che richiama una fontana recentemente inaugurata accanto alla Stazione Brignole. Il restauro è stato curato dalla Sovrintendenza, con cui Aster ha collaborato attivamente per l’illuminazione».

«Aster – osserva il ceo Antonello Guiducci − nell’ambito delle proprie svariate competenze è orgogliosa di potersi impegnare anche sul fronte del decoro della città. Per il barchile di piazza Marsala in particolare, in vista di una politica di risparmio delle risorse idriche, la nostra azienda ha realizzato un nuovo impianto idraulico a ricircolo che modifica quello a attuale “a perdere”, con relativa messa a norma dell’impianto. Nel dotare la fontana di un’alimentazione elettrica per l’impianto di ricircolo acqua, si è pensato di valorizzarla, inserendo, su staffe già presenti all’interno della vasca, dei piccoli proiettori a led a immersione, che illuminano  dal basso verso l’alto le cariatidi e la coppa superiore, utilizzando luce bianca che ora avvolge la struttura in un effetto non troppo uniforme, per non appiattire le forme; i proiettori infatti possono anche avere gioco di movimento delle luci bianche, da calde a fredde secondo dei programmi prestabiliti. Infine, con la massima attenzione al risparmio energetico, sono stati utilizzati faretti a led basso voltaggio, a 21 watt ciascuno, per un consumo totale, appena superiore agli 80 watt complessivi».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.