Manca poco alla quinta edizione di “Cucina Liguria”, l’evento incentrato sulla filiera della cucina ligure organizzato da Cna Genova in collaborazione con la Camera di Commercio di Genova e con il patrocinio di Regione Liguria.

L’edizione 2022 Cucina Liguria si terrà in piazza delle Feste, al Porto Antico di Genova, da venerdì 7 fino a domenica 9 ottobre. Alla manifestazione parteciperanno 29 imprese espositrici e una carrellata di eventi con protagonisti chef e maestri artigiani.

In scena la storia della cucina ligure in tutte le sue sfaccettature e tradizioni: una cucina che parte dagli ingredienti poveri, passa per gli strumenti semplici per arrivare ai prodotti eccezionali del mare e dell’entroterra. Un viaggio che unisce cucina, artigianalità e cultura.

«Questo evento coniuga le tradizioni del nostro territorio con elementi moderni che moltiplicano il valore della cultura agroalimentare e culinaria della Liguria – spiega il presidente di Cna Genova, Paola Noli −. La capacità di legare tradizione e innovazione consente di dimostrare quanto sia interessante e variegato il nostro territorio, dal mare ai monti. Lavorare con intelligenza e in sinergia su questi temi può attirare turisti interessati a percorsi ‘esperienziali’ che abbiano ricadute positive anche sulle aree più interne».

Per l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Andrea Benveduti, la parola che meglio rappresenta la manifestazione è: filiera. «Apprezzo di questo evento il fatto che dietro a quello che può sembrare un semplice piatto, in realtà c’è un lavoro per valorizzare tutta la filiera, quindi cosa c’è prima, dopo e durante la preparazione del piatto stesso – osserva Benveduti -. Come Regione i nostri bandi e le nostre iniziative mirano proprio a intervenire per rafforzare tutti i singoli step della valorizzazione delle filiere».

«Sono molto orgogliosa che Genova sia la città che dal 7 ottobre tornerà ad ospitare Cucina Liguria, manifestazione nata durante il precedente mandato – afferma  l’assessore al Commercio, Artigianato, Pro Loco e Tradizioni cittadine del Comune di Genova, Paola Bordilli −. Si tratta di una vetrina importante attraverso la quale far conoscere tradizioni ed eccellenze. La nostra cucina mai banale che sa trasformare, con fantasia e ingegno e grazie al nostro essere gente di mare e allo stesso tempo legati alle montagne, ingredienti semplici in piatti ricchi ed elaborati. Riscoprire la cultura e le tradizioni della nostra cucina è importante e sono eventi come questo che, grazie a un programma variegato come quello di quest’anno, possono riavvicinare i liguri e far scoprire le magie della nostra cucina ai numerosi turisti che animano la città».

«Anche quest’anno la Camera di Commercio conferma il proprio sostegno a Cucina Liguria, manifestazione dedicata alle imprese della filiera agroalimentare genovese e ligure – sottolinea il presidente della Camera di Commercio di Genova, Luigi Attanasio −. Per noi è importante sottolineare quanto sia fondamentale il ruolo dell’artigiano nella trasformazione delle eccellenze produttive locali,  anche grazie all’uso di utensili tradizionali, perché questo saper fare dell’artigiano, in cucina come in bottega, contribuisce a rendere il nostro territorio più vivo, interessante e attrattivo tutto l’anno, sia per chi lo vive che per chi vi trascorre un periodo di vacanza o di lavoro».

Dopo l’edizione 2021 a Sestri Levante, il “padrone di casa” quest’anno torna ad essere il Porto Antico di Genova. «Siamo lieti di accogliere nuovamente Cucina Liguria nei nostri spazi e ringraziamo Cna per la sapiente organizzazione e le istituzioni locali per il supporto all’iniziativa – commenta il presidente della Porto Antico, Mauro Ferrando −. Il cuore della tradizione culinaria ligure trova qui un’ambientazione ideale che rimanda alla storia e all’essenza della nostra bellissima città. I profumi e i sapori delle eccellenze gastronomiche del territorio saranno un elemento di valorizzazione di quest’area così ricca di simboli e di rimandi alla Genova più autentica e, letteralmente, un primo assaggio per inoltrarsi alla scoperta delle nostre migliori realtà produttive, spesso frutto dell’impegno di più generazioni e che in questa fase di riscoperta del buono e sostenibile, stanno richiamando l’attenzione e il lavoro di giovani preparati e motivati a dare un contributo di qualità e di innovazione».

In prima linea nell’organizzazione della manifestazione, come ogni anno, il segretario di Cna Genova, Barbara Banchero.

Il programma

venerdì 7 ottobre (apertura stand dalle 12 alle 21)

13: Inaugurazione con autorità
16 – 18: Il gusto della musica: show cooking e cocktail ispirati alle note di Fabrizio De Andrè
A cura degli allievi di “Accademia del Turismo” guidati dallo Chef Stefano Costa e dalla Maitre Stefania Simonetti
18:30 – 19:30: Spettacolo musica dal vivo
Live de “Gli Autodidatti” – Vincitori del “Premio CNA” al Leo’s Got Talent

sabato 8 ottobre (apertura stand dalle 12 alle 21)

11 – 13: Il Pesto in risaia
Show cooking a cura della Chef Tina Cosenza – Ristorante Teresa e di Stefano Bruzzone de Il Pesto di Prà
13 – 14: Canapa tasting
Degustazione sensoriale e abbinamento canapa e prodotti gourmet A cura di Paolo Gazzotti – Imprenditore Agricolo
16:30 – 18:30: La cucina di confine e le sue derivazioni
A cura dello Chef Alessandro Dentone – AD Food Catering

domenica 9 ottobre (apertura stand dalle 12 alle 21)

11 – 13: Del pesce non si butta via niente!
A cura degli Chef Simone Vesuviano e Matteo Rebora con Giorgia Losi – Trattoria dell’Acciughetta
14:30 – 15:30: Laboratorio mentine e cioccolato
A cura di Massimo Migliario di “Delizie di Paganini”
16: Presentazione Guide TavoleDOC e CantineDOC Liguria
A cura di Mario Cucci – Ideatore di TavoleDOC
17 – 18:30: Sentiero di Liguria tra mare, orto e montagna
Show Cooking a cura dello Chef Jorg Giubbiani – Stella Michelin – Ristorante Orto by Jorg Giubbani presso Boutique Hotel Villa Edera e la Torretta a Moneglia

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.