Galliera, Cisl Fp: «Priorità del nuovo direttore generale sia assunzione 23 infermieri»

Bertocchi: «Clima disarmante. Speriamo che il previsto cambio al vertice del Galliera possa produrre fattori positivi nel prossimo futuro»

Galliera, Cisl Fp: «Priorità del nuovo direttore generale sia assunzione 23 infermieri»

«Il bilancio tra gli infermieri in entrata e in uscita all’ospedale Galliera è ancora in rosso, con un importante deficit, che la direzione spera di riuscire a sanare al più presto possibile. Per questo chiediamo che la priorità del nuovo direttore generale debba essere l’assunzione di almeno 23 infermieri che mancano dai 39 previsti dal concorso». Così in una nota il segretario generale Cisl Funzione Pubblica Liguria, Gabriele Bertocchi, e il componente della segreteria regionale, Andrea Manfredi.

«Sicuramente ci sono stati diversi problemi al Galliera che abbiamo denunciato, ma adesso è tempo di guardare avanti. Dopo la critica deve però trovare spazio la strada verso la rinascita. Un importante realtà ospedaliera come questa deve per forza di cose riacquisire la dignità che i suoi dipendenti e i cittadini che al suo interno trovano cure, meritano».

«Noi della Cisl Fp Liguria abbiamo avuto un incontro con il direttore generale anche a proposito della riduzione di posti letto − si legge nel comunicato −, ci è stato spiegato derivare dal contingente innalzamento del livello di malattia tra i dipendenti, ma di essere assolutamente di carattere temporaneo. È chiaro che, contestualmente a tutte le criticità da noi più volte rimarcate nel recente passato, quali la condizione dei fondi, l’esigua quota di produttività, l’esodo dei personale legato alle procedure concorsuali giunte a termine, per citarne solo alcune hanno concorso creare un clima assolutamente disarmante. Noi speriamo però che il previsto cambio al vertice del Galliera, possa produrre fattori positivi nel prossimo futuro».

«Consapevoli del fatto che la responsabilità a cui oggi tutti ci troviamo davanti è quella di facilitare questo percorso di rinascita, noi della Cisl Fp Liguria saremo disponibili al confronto, ma non faremo sconti a nessuna figura subentrante in questa realtà, come in passato non ne abbiamo fatti a chi fino ad oggi ha diretto l’ospedale. Ci aspettiamo ovviamente anche un intervento da parte delle istituzioni, in modo da poter dare sollievo a tutti i lavoratori, che da troppo tempo si stanno sobbarcando il peso di mantenere alto il livello dei servizi offerti alla popolazione. È giunto il momento di dare un effettivo e concreto riconoscimento allo sforzo che i dipendenti, stremati da ore di straordinario e da condizioni di difficoltà spesso insostenibili, hanno profuso per il bene della comunità. Anche per questo non faremo sconti a nessuno».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.