Carige, la Corte d’Appello archivia la causa di Malacalza contro Castelbarco e Montani

L'accordo transattivo riconosce loro 200 mila euro per danni morali e d'immagine

Carige, la Corte d’Appello archivia la causa di Malacalza contro Castelbarco e Montani

La Corte d’Appello di Genova ha dichiarato estinto il procedimento che coinvolgeva Banca Carige, Cesare Castelbarco Albani e Piero Luigi Montani in merito all’azione di responsabilità a suo tempo intrapresa quando la banca era controllata da Malacalza Investimenti.

L’estinzione è stata chiesta da Carige in seguito all’accordo transattivo raggiunto tra la banca e Castelbarco e Montani, ex presidente ed ex ad di Carige.

L’estinzione avviene in seguito alla rinuncia all’azione di responsabilità deliberata dall’assemblea degli azionisti di Carige controllata dal Fitd, che era subentrato come maggiore azionista a Malacalza Investimenti e ha poi ceduto l’80% della banca ligure a Bper.

L’accordo transattivo raggiunto con Castelbarco e Montani riconosce loro circa 200mila euro a testa per il danno morale e d’immagine patito a seguito dell’azione legale intrapresa ai tempi da Malacalza. La decisione della Corte d’Appello non è appellabile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.