Ansaldo Energia, interrogazione dei parlamentari del Pd: sia prima questione per il governo

I parlamentari chiedono al governo di "mettere in campo, in accordo con le parti sociali, ogni azione per sostenere Ansaldo Energia"

Ansaldo Energia, interrogazione dei parlamentari del Pd: sia prima questione per il governo

Il senatore Lorenzo Basso al Senato e i deputati Valentina Ghio e Luca Pastorino alla Camera hanno presentato un’interrogazione parlamentare affinché Ansaldo Energia sia la prima questione sul tavolo del nuovo governo.

I parlamentari chiedono al governo di “mettere in campo, in accordo con le parti sociali, ogni azione per sostenere Ansaldo Energia mantenendo la capacità produttiva e i livelli occupazionali”, come richiesto nell’ordine del giorno presentato in consiglio comunale nei giorni scorsi dal Partito Democratico e votato all’unanimità.

«È prioritario – affermano i parlamentari del Pd – che tutti gli attori, istituzionali e sociali, facciano quadrato per salvare e dare prospettive all’azienda tutelando l’occupazione, le capacità produttive e le competenze tecnologiche maturate, scongiurando le ipotesi di ridimensionamento e il rischio di chiusura, nella prospettiva di un piano di rilancio e riqualificazione industriale di lungo respiro. A partire dall’impegno da parte di Cassa Depositi e Prestiti che garantisca un percorso per la ricapitalizzazione di Ansaldo Energia, necessaria a salvaguardare la strategicità dello stabilimento, tutelando la piena occupazione e la continuità della produzione, e investa le risorse necessarie per il rilancio dell’azienda e per sostenere il suo piano industriale, a garanzia dei lavoratori e nell’interesse del Paese anche in considerazione del ruolo fondamentale che Ansaldo riveste nella prospettiva di realizzazione della transizione ecologica prevista dal Piano nazionale di ripresa e resilienza».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.