Alassio GameChain City, dal 7 al 9 ottobre il primo esperimento di metaverso urbano in Italia

Aziende, startup ed esperti di gaming, esports, blockchain e Nft faranno vivere a persone reali esperienze digitali interattive e di realtà aumentata alla scoperta del metaverso

Alassio GameChain City, dal 7 al 9 ottobre il primo esperimento di metaverso urbano in Italia

Dal 7 al 9 ottobre Alassio si trasformerà in un metaverso urbano in cui alle aziende saranno concesse strade e quartieri per mostrare i propri prodotti, organizzare eventi, simulazioni e speech in ambito blockchain, gaming, esports, cripto, metaverso e Not fungible token (Nft).

Durante Alassio GameChain City i visitatori potranno vivere esperienze digitali interattive e di realtà aumentata scoprendo gli scenari futuri in cui è possibile immergersi. L’evento, organizzato dalla digital company specializzata in sport marketing ed esports Sport Digital House, dall’Osservatorio italiano esports, e dal Comune di Alassio, trasformerà la città ligure in una location ibrida, un binomio tra fisico e virtuale.

«Alassio GameChain City rappresenta la creazione di una città parallela all’interno della città − afferma Luigi Caputo, ceo di Sport Digital House −. È il primo esperimento di metaverso urbano in Italia, dove con una dinamica simile a quella dei metaversi, le persone potranno toccare con mano e vivere l’esperienza dei più importanti trend tecnologici del momento, ovvero gaming e blockchain. La città sarà popolata da persone reali, che la visiteranno per interagire, informarsi e vivere esperienze digitali».

Nel centro di Alassio le persone potranno seguire una “mappa”, ossia un percorso in cui gli spazi saranno divisi in land, come avviene nel metaverso. L’aspetto innovativo è che ogni strada di Alassio costituirà un percorso all’interno del quale i visitatori potranno passare da un tema all’altro, portando le persone a scoprire il territorio in una forma di turismo innovativa.

Le attività si svolgeranno in tre hub principali del centro di Alassio: piazza Partigiani (area gaming), biblioteca civica (attività con le scuole alla scoperta delle professioni abilitate da gaming e blockchain) ed ex chiesa anglicana (sede dei talk e delle esperienze con blockchain e metaverso).

All’evento saranno presenti ospiti del mondo blockchain e gaming come Gianluca Comandini, Marco Crotta, Michele Imbimbo, Stefano Capaccioli e Fabio Viola, e aziende tra cui The Nemesis, Binance, Coinbar, Knobs, Acer, Betclic Apogee, CreationDose e OnMetaverse.

Tra i format è prevista anche una competizione tra startup, una “Startup battle” in cui giovani realtà potranno proporre attività, esperienze turistiche e servizi legati a gaming, blockchain ed Nft. La competizione è prevista per il 9 ottobre e si dividerà in due momenti. Nella prima fase parteciperanno 5 startup legate al settore dell’innovazione turistica, che avranno l’opportunità di presentare i propri servizi ai referenti del Comune di Alassio. Successivamente si aprirà la competizione per 10 startup che si occupano di gaming e blockchain, che si sfideranno a colpi di pitch.

La giuria sarà composta dai partner che metteranno a disposizione delle startup vincitrici benefit e opportunità commerciali e nello specifico: WeSportUp, Wylab, Italian Exhibition Group e Creation Dose. Saranno in giuria Stefano Gobbi (board member WeSportUp e senior program manager Sport e Salute), Federico Smanio (ceo Wylab), Luigi Caputo (ceo Sport Digital House), Nicola Mei (founder Hi!Founder), Marco Dodaro (Founder DoseTalent) e Luca Caputo (destination manager Comune di Alassio).

Ecco le startup che parteciperanno all’evento:

Sezione turismo: Takyon, Sewer Nation, Icarus, Cicero Experience, Trippyone, Faunalife.

Sezione gaming e blockchain: Besteam, Beaths, Virtual Esports & Gaming, UT7, Deep Monolith, Padel Society, Gamest, Ipermatch, Raccoon Fantasy, Reasoned Art.

I talk e gli speech del main stage si terranno all’interno della ex chiesa anglicana: una chiesa sconsacrata che per l’occasione si trasformerà in polo multifunzionale della città. Sarà un palco per diffondere la conoscenza di esperti e chiunque voglia candidarsi per raccontare l’innovazione di gaming e blockchain e sarà anche una notevole opportunità di promozione per le aziende per farsi conoscere e raccontare le proprie case histories. L’obiettivo di questi talk è rendere democratico e gratuito l’accesso alla conoscenza su gaming e blockchain, in modo da far arrivare l’innovazione a quante più persone possibili.

Sono previsti anche showcase, esposizioni, installazioni, panel e simulazioni del web 3.0 per esporre e far provare le proprie soluzioni e prodotti ai visitatori e meetup, incontri con la community in uno degli spazi destinati ai raduni. Saranno presenti, infatti, le installazioni artistiche in realtà virtuale di Stratton Labs, i videogiochi animati di Nft di Knobs, Bcode e Nft Factory e quelli di Blaster Foundry. Nell’area gaming i partecipanti poi potranno vivere le esperienze con i player del team Betclic Apogee e quelle sviluppate a tema calcio dalla startup Ipermatch.

Uno degli obiettivi principali di Alassio GameChain City è avvicinare le giovani generazioni alla conoscenza delle opportunità lavorative nel gaming e nella blockchain. Avvicinando i giovani, Alassio GameChain City conferma la forte volontà di contribuire all’accesso al mondo del lavoro, individuando le nuove professionalità che stanno emergendo. Con l’obiettivo di promuovere le nuove professioni del futuro e coniugare attività pratica e formazione nasce GameChain Job Lab, un laboratorio dedicato agli studenti delle scuole superiori e delle università che si terrà il 7 ottobre presso la biblioteca civica di Alassio, per far conoscere i lavori del domani, come game designer, Nft artist, blockchain developer, esports marketer e molti altri.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.