Trasporti pubblici, Orsa Tpl: «Bene il bonus trasporti, ma va reso più fruibile»

Orsa Tpl in pressing su Roma per l'erogazione dei ristori previsti per le aziende di trasporto pubblico locale

Da ieri per tutti i cittadini è attiva la procedura di richiesta per il bonus trasporti, sostegno introdotto dal Governo con il Decreto Aiuti e Aiuti bis.

Orsa Tpl Genova comunica attraverso una nota l’appoggio al provvedimento, riconoscendone l’utilità quale “aiuto concreto che sicuramente verrà utilizzato in larga misura dall’utenza”, tuttavia “l’attenzione del sindacato è alta per la mancata erogazione dei ristori per le aziende di trasporto pubblico come indicato nel decreto del 28 ottobre 2021″.

“In merito ai ristori − scrive il direttivo Orsa − abbiamo chiesto alla Regione Liguria di fare pressione a riguardo: non riteniamo giustificativo il periodo di campagna elettorale, le aziende hanno anticipato il denaro e i bilanci si chiudono a fine anno. Il nostro sindacato ha indetto il 14 settembre un incontro a livello nazionale a Roma, proprio per tenere alta l’attenzione su questo punto”.

Ulteriore perplessità da parte della sigla sindacale ricade sulla modalità di fruizione del bonus trasporti: “Ad oggi non c’è nessun riferimento nella “App Io“, passaggio importante per agevolare tutta l’utenza”.

«Oltre l’App Io − dice Cristiano Bianchi, segretario provinciale di Orsa Tpl Genova −, ci vorrebbero più sistemi integrati che agevolino anche chi ha meno dimestichezza con la tecnologia digitale per non perdere il contributo nell’acquisto degli abbonamenti mensili o annuali per il trasporto pubblico locale, ma anche per il trasporto ferroviario nazionale. È un treno che tutti devono prendere».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here