La startup genovese Ogyre è stata selezionata da Intesa Sanpaolo per Elite Lounge 2022, percorso di accelerazione finanziaria focalizzato su temi di innovazione e sostenibilità.

Ogyre è la prima piattaforma di “fishing for litter”, una modalità innovativa di recupero dei rifiuti plastici che vede protagoniste le comunità di pescatori italiani, brasiliani e indonesiani attivi nella pulizia dei mari. Attraverso i contributi di privati e aziende, i pescatori sono supportati per svolgere l’attività extra di ripescaggio e riporto a terra dei rifiuti. Al porto li attende il partner di Ogyre sul territorio che ritira i rifiuti, li cataloga, li smista e li smaltisce correttamente. L’obiettivo è raccogliere 1,5 milioni di kg di plastica dal mare entro il 2024.

Il programma Elite Lounge 2022 coinvolge 21 startup provenienti da 8 regioni italiane: l’iniziativa rientra nella più ampia partnership fra Intesa Sanpaolo ed Elite, ecosistema lanciato da Borsa italiana nel 2012 e oggi parte del Gruppo Euronext, che aiuta le piccole e medie imprese a crescere e ad accedere ai mercati dei capitali privati e pubblici.

In quattro anni dalla prima Lounge, il gruppo guidato da Carlo Messina ha affiancato in questo percorso circa 300 imprese provenienti da tutta Italia e operanti in ogni settore, tra le quali 60 startup. Gran parte delle startup selezionate per questa nuova classe provengono da UP2Stars, il programma avviato nel 2022 da Intesa Sanpaolo in collaborazione con Intesa Sanpaolo Innovation Center dedicato a crescita, accelerazione e networking delle startup innovative.

Nelle quattro call di selezione si sono autocandidate molte startup attive nei seguenti settori: Digitale e Industria 4.0, Bioeconomia con focus su Agri Tech e Food Tech, Medtech e Healthcare, Aerospace. Innovazione e sostenibilità saranno i principali temi del percorso di formazione per startup appartenenti a diversi settori industriali di eccellenza dell’economia italiana.

I 21 protagonisti della nuova Lounge avranno anche la possibilità di accedere a servizi integrati e a una rete di professionisti e investitori internazionali per agevolare il loro eventuale accesso al mercato dei capitali. Le imprese saranno anche dotate di strumenti utili ad affrontare il delicato contesto economico attuale e anche alla luce delle risorse del Pnrr.

Sono previsti moduli di approfondimento trasversali legati ai percorsi di accelerazione in linea anche con le aree di intervento di Motore Italia, il programma strategico di Intesa Sanpaolo per il rilancio delle piccole e medie imprese e con gli oltre 410 miliardi di euro che il Gruppo Intesa Sanpaolo mette a disposizione da qui al 2026, dei quali 120 destinati alle pmi. Temi chiave saranno anche la sostenibilità in ambito sociale, ambientale e di governance, allo scopo di dimostrare come la corretta implementazione di pratiche Esg sia utile per assicurare la crescita nel lungo periodo oltre a migliorare
l’attrattività nei confronti della comunità finanziaria.

«L’avvio di questa Elite Lounge, interamente dedicata alle startup, testimonia la nostra piena fiducia nei confronti delle aziende innovative e dell’iniziativa imprenditoriale, anche in un contesto critico − dichiara Anna Roscio, executive director Sales&marketing Imprese Intesa Sanpaolo −. Il percorso permetterà alle 21 partecipanti di consolidare le competenze in chiave finanziaria e di governance, ampliando le opportunità di crescita dimensionale, manageriale, e competitiva, fattori decisivi per l’intero sistema delle imprese. Con questa iniziativa, inoltre, si chiude il ciclo che abbiamo avviato quest’anno per la prima volta con Up2Stars, il programma di Intesa Sanpaolo dedicato alla valorizzazione di 40 startup scelte tra numerosissime candidature, che ne ha promosso l’accelerazione, in collaborazione con il nostro partner Gellify, e facilitato l’incontro con gli investitori in due Demo Day».

«La nuova Lounge − spiega Marta Testi, amministratore delegato di Elite − è dedicata a un gruppo di startup italiane e sostiene il percorso di accelerazione finanziaria di realtà innovative che, grazie a una rete di professionisti e investitori internazionali e a un percorso formativo dedicato ad ampliare le opportunità di crescita sostenibile, in grado di essere maggiormente competitive a livello nazionale e internazionale. Dal 2012, anno di nascita di Elite, l’innovazione è sempre stato uno dei driver di crescita che abbiamo individuato come strategico per le imprese e iniziative come questa arricchiscono il processo di contaminazione tra aziende tradizionali e startup. Partendo dal confronto in aula, sono infatti molti i progetti di innovazione e le nuove relazioni di business che immaginiamo potranno accadere».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.