«Abbiamo raggiunto oltre 1 milione e 400 mila persone e oggi la Liguria risulta tra le poche regioni ad aver invertito il trend con un aumento delle donazioni del 3%: voglio ringraziare tutti i liguri che hanno raccolto il nostro appello e quest’estate, prima di andare in vacanza, sono andati a donare sangue o plasma».

Il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti commenta i risultati della campagna di raccolta sangue estiva portata avanti da Alisa e Centro regionale sangue, in collaborazione con le associazioni Avis e Fidas e comitato regionale Croce Rossa.

La campagna di sensibilizzazione sui canali social della Regione Liguria ha raggiunto 1 milione e 400 mila persone, di cui oltre 300 mila nella fascia tra i 25 e i 34 anni,  individuata come target principale. Gli utenti  hanno interagito su Facebook, Instagram e TikTok con oltre 1.800 click e 2.300 commenti con richieste di informazioni.

«La generosità dei donatori ha garantito la tenuta del sistema sangue regionale − aggiunge l’assessore − insieme all’attività delle associazioni dei donatori volontari di sangue e all’impegno di tutto il personale dei servizi trasfusionali; anche grazie alla nostra campagna estiva di comunicazione, siamo tra le poche regioni con un trend in incremento, a fronte di una media nazionale in calo».

«Nel mese di agosto, si è registrato un incremento della raccolta di sangue intero rispetto al 2021 pari a circa il 3% − commenta Vanessa Agostini, responsabile Struttura regionale coordinamento per le Attività trasfusionali di Regione Liguria – e i dati dei primi otto mesi del 2022 riferiti alla donazione di sangue intero hanno registrato un incremento complessivo. Anche per quanto riguarda le donazioni di plasma, nei primi otto mesi del 2022, complessivamente, abbiamo registrato un dato positivo con un + 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2021, invertendo il trend dei mesi precedenti. Voglio fare un sincero ringraziamento a tutte le figure che si sono adoperate a diversi livelli per garantire il supporto trasfusionale, acuto e cronico, a tutti i pazienti che ne hanno avuto bisogno».

Nell’ottica di garantire l’autosufficienza regionale e concorrere a quella nazionale in sangue e plasma, l’ospedale policlinico San Martino vuole promuovere una serie di eventi rivolti alla popolazione e ai professionisti del mondo sanitario per sensibilizzarli alla donazione quale atto solidaristico verso coloro che necessitano della terapia trasfusionale e dei medicinali plasmaderivati e, contemporaneamente, promuovere i corretti stili di vita.

Il 5 e il 19 ottobre e il 2 e il 16 novembre a Palazzo Ducale – Casa Luzzati verranno realizzati quattro eventi per affrontare tematiche che coinvolgono tutte le fasce di età donazionale. È possibile iscriversi online sul sito.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.