La Borsa italiana ha accolto senza scosse la vittoria del centrodestra, anche perché nel corso della giornata sono arrivati messaggi rassicuranti dalle istituzioni Ue, con la Commissione che auspica «una collaborazione costruttiva con nuovo governo Italia», mentre secondo l’agenzia di rating Dbrs il nuovo governo «dovrebbe attuare politiche che non alterino in modo significativo i fondamentali economici dell’Italia»: Milano (+0,67%) ha terminato in maglia rosa una giornata piatta per i listini europei. Londra segna +0,03%, Parigi -0,24%, Madrid -0,81%, Francoforte -0,46%.

Forte ampliamento dello spread Btp/Bund a 237 punti (variazione +7,41%, rendimento Btp 10 anni+4,46%, rendimento Bund 10 anni +2,09%)

A Piazza Affari bene le banche con Fineco +3,55%, Banca Mediolanum +3,28%. In rialzo anche Moncler (3,46%) e Amplifon (+2,68%). In ribasso energetici e utility, con Enel -2,08%, Terna -0,88%, Snam -0,8%, Eni -0,63%.

L’euro/dollaro Usa è in calo (-0,75%) e si attesta su 0,9618.

Lieve calo dell’oro, che scende a 1.635,3 dollari l’oncia. Prevalgono le vendite sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua la giornata a 77,94 dollari per barile, in forte calo dell’1,01%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.