Il Gruppo Ghc – Garofalo Health Care, operativo nella sanità privata accreditata e unico gruppo quotato in Borsa nel settore dell’health care, ha inaugurato questa mattina Villa Fernanda e Santa Marta, due residenze sanitarie assistenziali nel comune di Genova.

Presenti all’inaugurazione il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, l’amministratore delegato del Gruppo Ghc Maria Laura Garofalo e l’amministratore delegato del Gruppo Fides Federico Patrone.

Le due rsa fanno parte del Gruppo Fides, accreditato con il Ssr e costituito da 12 strutture socio-assistenziali nel territorio di Genova e provincia.

Ghc ha rilevato Gruppo Fides nel luglio del 2017 e nel biennio 2020/2021 ha avviato un progetto dedicato alla Liguria, investendo oltre 6 milioni di euro per l’apertura di Villa Fernanda e per la ristrutturazione di Santa Marta.

«Con la pandemia è aumentato l’impegno nel garantire servizi e prestazioni ai cittadini − dice il presidente della Regione Liguria −: oggi la risposta ai nuovi bisogni di salute deve tenere conto delle ulteriori necessità dovute anche all’allungamento dell’età media della vita e con essa all’aumento delle patologie croniche. Quella di oggi è dunque un’occasione per riaffermare l’importanza della collaborazione pubblico-privata che rappresenta una grande risorsa per la sanità tutta».

«Serve un grande lavoro di squadra per riuscire a garantire il diritto alla salute come scritto nella Costituzione, senza approcci ideologici − commenta Toti −. Come Regione siamo chiamati a dare risposte ai cittadini costruendo sinergie positive come con il gruppo Ghc, in modo da aumentare la qualità delle cure erogate ai pazienti. Abbiamo di fronte importanti occasioni da cogliere, nella consapevolezza che sul sistema sanitario pubblico, soprattutto in Liguria per la presenza di un alto numero di anziani, occorre investire più risorse. Produrre una risposta più ampia e più adeguata dipende anche dalla capacità di coinvolgere la componente privata. La sfida di recuperare le prestazioni rimaste arretrate a causa della pandemia, abbattere le liste di attesa e fornire servizi sanitari sempre migliori ci riguarda tutti e dovrà necessariamente passare dalla collaborazione e integrazione tra pubblico e privato convenzionato per poter essere vinta».

«Il nostro impegno a Genova − dichiara Garofalo − deriva da una progettualità consapevole, considerando che la Liguria, oltre a essere una Regione straordinaria è altresì la Regione con il più alto numero di anziani a livello europeo. È proprio in quest’ottica che abbiamo deciso di investire nel settore delle residenze sociosanitarie dedicate ad anziani non autosufficienti, replicando all’interno di tali realtà il nostro modello organizzativo che pone il paziente al centro del sistema, considerando e trattando con attenzione anche l’aspetto psicologico, relazionale e familiare. Sono particolarmente emozionata perché una delle due nuove residenze prende il nome di mia madre Fernanda e questo mi legherà per sempre, anche dal punto di vista personale ed affettivo, a questa città».

 Il progetto di Villa Fernanda, struttura accreditata situata nel municipio Medio Levante, è stato avviato nel 2018 con l’acquisizione di un immobile precedentemente adibito a istituto scolastico. La ristrutturazione dell’edificio è stata completata nel 2020, con un investimento complessivo di circa 4,5 milioni di euro, destinati alla realizzazione di una struttura di eccellenza, accogliente e confortevole, dotata di impianti di sicurezza all’avanguardia.

La rsa dispone di 70 posti letto accreditati con il Servizio sanitario regionale e assiste persone anziane fragili, totalmente non autosufficienti o con autonomia residua, attraverso una unità operativa di mantenimento (rsa) e unità operativa residenza protetta (rp). La struttura garantisce ai suoi ospiti assistenza medica giornaliera, assistenza infermieristica e socio-sanitaria continuativa h24, attività fisioterapica, assistenza psicologica e attività di animazione. 

Per Santa Marta è stato realizzato un investimento di 1,5 milioni di euro allo scopo di realizzare una residenza sanitaria per anziani dedicata esclusivamente ai pazienti privati. A fine 2020 è stato avviato un importante intervento di ristrutturazione dello stabile, che ha comportato il trasferimento dei pazienti a Villa Fernanda, nel rispetto di particolari procedure e protocolli di sicurezza atti a garantire un trasferimento rapido e protetto, mantenendo, al contempo, l’assoluta continuità assistenziale.

Oggi Santa Marta, situata nelle vicinanze del monumento dei Mille a Genova Quarto, è una struttura di mantenimento, dotata di 41 posti letto, che accoglie persone anziane non autosufficienti. Lo stabile, completamente ristrutturato, rappresenta il massimo del confort alberghiero e della modernità in un’atmosfera intima e familiare. Le stanze sono dotate di ogni comodità e dispongono di particolari accorgimenti rivolti a garantire la sicurezza dell’ospite. In quest’ottica è stato altresì istallato un sistema di video sorveglianza d’avanguardia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.