Covid-19, quarantena per i positivi ridotta a 5 giorni con tampone negativo

Senza test si potrà interrompere l'isolamento al termine del 14esimo giorno. Non cambia nulla per i contatti stretti

Cambiano le regole della quarantena per i positivi al Covid-19. Tenendo conto dell’andamento dei contagi il ministero della Salute ha stabilito che la quarantena venga ridotta da 7 a 5 giorni, sempre che l’esito del tampone sia negativo.

“Per i casi che sono sempre stati asintomatici, oppure sono stati dapprima sintomatici ma risultano asintomatici da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5, anziché gli attuali 7, purché venga effettuato un test, antigenico o molecolare, che risulti negativo, al termine del periodo d’isolamento”.

Questo il testo della circolare firmata dal direttore alla prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza sulla modalità di gestione dei casi positivi e dei contatti stretti di Covid “in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza e del parere emesso dal Consiglio Superiore di Sanità il 24 agosto scorso”.

Senza l’effettuazione del test, si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14esimo giorno dal primo tampone positivo (anziché al ventunesimo giorno).

Nulla cambia per i contatti stretti, restano vigenti le indicazioni contenute nella Circolare del 30 marzo scorso.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here