Una nuova fase instabile sta per interessare la Liguria con rovesci e temporali.

Arpal ha, dunque, emesso l’allerta gialla per temporali sul Centro Levante della regione (zone B, C, E).

L’allerta sarà in vigore dalle 21.00 di oggi, giovedì 29 settembre alle 15.00 di domani, venerdì 30 settembre.

Come di consueto, domattina, ulteriori valutazioni alla luce della situazione in atto e delle ultime uscite della modellistica previsionale.

«L’allerta gialla per temporali prevista a partire dalla serata per questa notte sul centro levante della regione non esclude fenomeni intensi − dice l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone −, ci si aspetta un passaggio notturno con scrosci e rovesci di intensità anche forti e persistenti a macchia di leopardo, per questo si raccomanda a tutti i cittadini di mettere in atto tutte le misure di autoprotezione».

«L’allerta non si discute − sottolinea Giampedrone −, si applica e anche, come in questo caso in cui essendo un’allerta per temporali può avere un elevato grado di incertezza associata alle precipitazioni elevate, il verificarsi o meno di fenomeni forti dipende da equilibri molto delicati di convergenza dei venti, proprio a causa degli effetti locali del territorio che si possono creare. Pertanto la raccomandazione a tutti i cittadini è quella di mettere in atto tutte le misure di autoprotezione, a tutela della propria incolumità e dei propri beni, come ad esempio è avvenuto sabato scorso tra i negozianti di Sampierdarena che, rispettosi dell’allerta, hanno utilizzato paratoie per proteggere i loro negozi».

Lo scenario meteorologico sulla Liguria continua ad alternare fasi all’insegna della variabilità ad altre più instabili.

Già oggi, giovedì 29 settembre, deboli precipitazioni hanno interessato in particolare le zone interne del settore centrale e quelle costiere tra Savona e Genova con cumulate totali modeste (5 millimetri al Lago di Giacopiane e a Barbagelata, nel comune di Lorsica, provincia di Genova). Più insistenti le piogge sul versante toscano del Magra con Minucciano che, dalla mezzanotte, ha raccolto 18.4 millimetri.

Alle porte della Liguria si trova una perturbazione che porterà precipitazioni in seno alla parte cosiddetta “occlusa” del fronte. Dalla tarda serata di oggi e fino alle prime ore del mattino di domani, venerdì’ 30 settembre, rovesci e temporali anche forti saranno probabili nelle zone interne di centro Levante, con possibile interessamento della fascia costiera. Nella mattinata di domani una nuova fase instabile interesserà più direttamente in particolare il Levante, dove sono attesi rovesci e temporali sparsi, localmente di forte intensità. Una graduale attenuazione dei fenomeni è prevista dal tardo pomeriggio di domani.

Da segnalare, per oggi giovedì 29 settembre, le possibili mareggiate a Levante mentre, sul centro Ponente il mare sarà agitato. I venti sono previsti forti dai quadranti meridionali.

Ecco, comunque, il dettaglio della previsione contenuta nell’avviso meteorologico emesso questa mattina.

Oggi giovedì 29 settembre l’approssimarsi di una perturbazione determina condizioni di instabilità con locali rovesci o temporali fino a forti su tutte le zone; dalla serata alta probabilità di fenomeni forti sulle zone BCE. Venti da Sud-Ovest fino a forti rafficati in particolare su A, sui rilievi di C e sulla parte orientale di B. Aumento del moto ondoso con mare fino ad agitato sulle coste di ABC con possibili locali mareggiate su C in serata

Domani venerdì 30 settembre il transito della perturbazione mantiene condizioni di instabilità con precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale: alta probabilità di fenomeni forti sulle zone BCE, bassa su AD. Venti meridionali fino a moderati in rapida attenuazione. Mare molto mosso in calo da Ponente.

Dopodomani sabato 1 ottobre aumento del moto ondoso con mare fino a molto mosso in serata.

Ricordiamo che la sala operativa regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta. In caso di eventi intensi, durante l’allerta saranno pubblicato messaggi di monitoraggio reperibili sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, e inviati anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

Nelle immagini la cartina con le zone coinvolte nell’allerta, la scansione oraria dell’allerta.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.