L’ex caserma Turinetto di Albenga è stata completamente demolita e ora inizia la fase di ricostruzione che prevede la realizzazione di un nuovo polo scolastico. Il progetto preliminare, del valore di 10 milioni di euro, è seguito da Politecna Europa srl di Torino.

I lavori di demolizione del valore di 2 milioni di euro sono stati eseguiti da Igeco, Impresa Gestione Costruzioni srl unipersonale di Latina che si è occupata anche dello smaltimento dei rifiuti speciali e delle parti in amianto.

«Abbiamo seguito da vicino e attentamente le varie fasi di demolizione dell’ex Caserma Turinetto ormai abbandonata da molti anni e spesso, purtroppo, rifugio per senzatetto e  − dice il sindaco Riccardo Tomatis −. È stata nostra cura salvaguardare alcune parti dell’edifico che è stato un vero e proprio punto di riferimento per molte generazioni passate ad Albenga per fare il Car. In particolare abbiamo preservato il portale di accesso alla caserma, i marmi e le targhe presenti negli edifici che saranno adeguatamente valorizzati per non perdere mai il ricordo di quello che è stato».

I progettisti della Politecna Europa stanno terminando il progetto preliminare da 10 milioni di euro ottenuti nell’ambito del progetto “scuole innovative”, effettuando contestualmente una verifica in funzione dell’aumento dei costi elemento già segnalato al ministero dell’Istruzione e all’Inail.

«Speriamo che possano arrivare ulteriori fondi su questo importante tema − commenta il sindaco −, l’edilizia scolastica è un tema sul quale, come amministrazione, abbiamo puntato molto sia attraverso nostre risorse che attraverso i fondi Pnrr o fondi ministeriali. Ci auguriamo di vedere presto la posa della prima pietra di quello che sarà un polo scolastico all’avanguardia con spazi e aule in grado di fornire ai nostri ragazzi un vero e proprio punto di riferimento, così come lo è stato, in maniera ovviamente diversa la caserma per le generazioni passate, nel loro percorso formativo».

«Il polo scolastico darà grande ossigeno a tutti i ragazzi e ragazze che studiano nelle superiori di Albenga − dichiara il vicesindaco Alberto Passino −, potendo contare su nuove strutture all’avanguardia sotto ogni profilo, energetico, didattico e di fruibilità degli spazi. Senza dimenticare che per la città significherà una “rivoluzione” in termini di patrimonio, per dare sempre più servizi vicini ai propri concittadini giovani e non».

«Il polo scolastico ospiterà centinaia di studenti garantendo loro spazi nuovi e all’avanguardia con palestre auditorium e spazi verdi, il tutto con un’attenzione particolare ai criteri energetici, al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale − afferma l’assessore all’edilizia scolastica Silvia Pelosi −. Chiudiamo con nostalgia quella che possiamo definire una vera e propria parte della storia della nostra città con la demolizione della Turinetto, ma apriamo con speranza a “un’altra era” sperando di riuscire a dare nostri ragazzi un campus a livello della preparazione scolastica fornita in Italia».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.